Giletti: "Alessandra Moretti mi ama ancora". La dura replica: "E' violenza, ti denuncio"

Giletti: “Alessandra Moretti mi ama ancora”. La dura replica: “E’ violenza, ti denuncio”

Daniela Vitello

Giletti: “Alessandra Moretti mi ama ancora”. La dura replica: “E’ violenza, ti denuncio”

| 23/05/2022
Giletti: “Alessandra Moretti mi ama ancora”. La dura replica: “E’ violenza, ti denuncio”

4' DI LETTURA

Massimo Giletti, 60 anni, apre le porte del suo attico sui Monti Parioli alla giornalista del “Corsera” Elvira Serra. Erede insieme ai fratelli gemelli Maurizio ed Emanuele, più grandi di lui di sette anni, della Giletti Spa, azienda che fa filati dal 1884, il conduttore di “Non è l’Arena” svela perché non ha onorato la promessa fatta al padre, ovvero quella di occuparsi dell’azienda di famiglia di cui oggi non è più presidente.

Massimo Giletti (Foto da video)

“Mi sono portato il peso della scelta di andarmene”

“Era una promessa complessa da mantenere, ma era giusto farla – spiega – Ho lavorato due anni in azienda, dopo la laurea, e mi sono portato il peso della scelta di andarmene. Ogni tanto mi basta chiudere gli occhi per rivedermi bambino mentre attraversavo i reparti: sento ancora tutti gli odori. Tornando alla promessa, credo che l’importante sia dare continuità, investire: lo scorso anno abbiamo chiuso molto bene”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Alessandra Moretti (Foto da video)

“Da un anno mia madre è entrata in un limbo di bambina”

Massimo Giletti ha due nipoti, Emilio e Titti, che non vede mai. “Sono uno zio assente – ammette – Corro sempre, la lontananza…”. La conversazione si sposta sull’amatissima madre Giuliana. “Da un anno è entrata in un limbo di bambina – confida – Ma quando vado a trovarla mi riconosce e sorride, e a me basta vedere i suoi occhi che si illuminano”. Ad un certo punto, si scopre, la signora Giuliana chiese al figlio di non presentarle più le sue fidanzate “perché si affezionava”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Massimo Giletti a Mykolaiv (Foto da video)

“Le piaceva molto Antonella Clerici, si chiamavano, si scrivevano”

“Le piaceva molto Antonella Clerici, si chiamavano, si scrivevano – confessa – Ma è stata profondamente legata a Maria Paola, la figlia di un industriale: ho trovato un carteggio che durava da 4-5 anni”. Di recente, il conduttore torinese ha raccontato ad “Oggi” di amare una donna da 10 anni. “Non la sento da un po’ – rivela al “Corriere della Sera” – Ma c’è. Io fatico con la quotidianità. Vivo l’oggi come fosse già finito, sempre proiettato al domani. È difficile per me instaurare un rapporto lungo”.

Antonella Clerici e Massimo Giletti (Foto da video)

“Io e Alessandra Moretti non ci perderemo mai”

Giletti dichiara di essere rimasto in contatto con le sue ex. “La soddisfazione più grande è quando mi dicono che forse ero meglio del marito attuale”, sentenzia. E qui il conduttore si lascia andare ad una dichiarazione che ha scatenato un vero e proprio terremoto. Riguardo alla sua ex Alessandra Moretti dice: “E’ ancora innamorata di me, forse in parte anche io. So che non ci perderemo mai. Per lei provo un sentimento di affetto che mi lega molto. È una donna che nella vita ha lottato, ha cresciuto i figli praticamente da sola. Non ho mai avuto una famiglia da Mulino Bianco: quando vedevo i suoi genitori che si amavano ero toccato”.

Alessandra Moretti e Massimo Giletti (Foto ‘Chi’)

La reazione dell’europarlamentare: “Ti denuncio”

L’europarlamentare non ha apprezzato per niente le sue esternazioni. “In merito all’intervista rilasciata oggi da Massimo Giletti sul “Corriere della Sera”, smentisco ogni affermazione riportata – ha scritto in una nota – Non tollero intromissioni nella mia vita privata e deploro il fatto che i miei figli, che hanno sempre avuto una madre e un padre presenti, vengano coinvolti e citati in simili contesti giornalistici. Mi riservo di tutelare nelle sedi opportune me e la mia famiglia”.

Alessandra Moretti (Foto Facebook)

“E’ una forma di violenza intollerabile”

L’eurodeputata del Pd ha anche inviato una durissima lettera al “Corsera”. “Esistono molti modi di fare violenza a una donna – si legge – Lo sappiamo tutte perché tutte ci siamo passate. Non c’è soltanto la violenza più evidente, quella fisica che deve portare le donne a denunciare al primo schiaffo senza alcun cedimento; ci sono violenze spesso più subdole, manipolatorie. Quelle che sanno di gogna, che tentano di screditare o infangare il nome di una donna, tanto per cominciare facendo il suo nome, esponendolo in pubblico, tentando di isolare quel nome con le bugie, mettendo in piazza le sue vicende personali”.

Massimo Giletti (Foto da video)

“Denuncerò per tutelare i miei figli”

Puntare il dito contro una donna per accendere un faro su di lei, sulla sua vita privata e famigliare, senza alcun rispetto dei sentimenti e delle sensibilità delle persone coinvolte, come ha fatto Massimo Giletti con la sottoscritta, è una forma di violenza intollerabile – ha aggiunto – I miei figli hanno sempre avuto un padre e una madre che si sono occupati di loro insieme, non è certo un di più perché ci sono tante mamme o tanti papà che fanno tutto da soli, ma è deplorevole togliere una figura paterna sulle colonne di un giornale a dei bambini, è una cosa inaccettabile. Denuncerò come faccio ogni volta che ho subito insulti e violenze ma in questo caso lo faccio per tutelare i miei figli che non possono essere sbattuti sul giornale invadendo la loro sfera privata”.

Alessandra Moretti (Foto Facebook)

Le scuse e la precisazione di Massimo Giletti

“Chiedo scusa ad Alessandra e alla sua famiglia se si sono sentiti offesi dalle mie parole – ha replicato Massimo Giletti – Parlavo di amore inteso come affetto sincero tra esseri umani e non di relazione o di altro tipo di sentimento vista la grande stima che nutro da sempre per lei come donna e come madre”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823