Monica Vitti, ecco com'è morta l'icona del cinema italiano

Monica Vitti, ecco com’è morta l’icona del cinema italiano

Daniela Vitello

Monica Vitti, ecco com’è morta l’icona del cinema italiano

| 02/02/2022
Monica Vitti, ecco com’è morta l’icona del cinema italiano

2' DI LETTURA

Da 20 anni soffriva di una malattia neurodegenerativa

  • L’attrice aveva scoperto di essere malata poco dopo le nozze con Roberto Russo
  • Da allora si era ritirata dalle scene e il marito le era rimasto accanto con amore e dedizione
  • Due anni fa, Russo dichiarò: “Non è vero che vive fuori dalla realtà, noi dialoghiamo con gli occhi”

Monica Vitti, nome d’arte di Maria Luisa Ceciarelli, scomparsa oggi all’età di 90 anni, soffriva da tempo di una malattia neurodegenerativa simile all’Alzheimer.

I suoi tre grandi amori

Nel corso della sua vita, l’icona del cinema italiano ha avuto tre grandi amori. Il primo è stato il regista Michelangelo Antonioni di cui divenne musa. Il loro sodalizio artistico e sentimentale si interruppe quando la Vitti perse la testa sul set per il direttore della fotografia Carlo Di Palma. Quest’ultimo, per amore della compagna, divenne anche regista e i tre film da lui girati ebbero proprio lei come protagonista.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Alberto Sordi e Monica Vitti

L’attrice si è sposata solo una volta

Nel 1973 l’incontro con il fotografo di scena Roberto Russo con cui il 27 settembre 2000 convolò a nozze in Campidoglio dopo 27 anni di fidanzamento. Lei aveva 69 anni e lui 53. Poco dopo il matrimonio, l’attrice scoprì di avere un morbo neurodegenerativo e nel 2002, dopo un’ultima intervista, si ritirò dalle scene.  A parlare per lei in questi anni, spesso per smentire fake news sul suo conto, è stato il marito.

Monica Vitti e Alain Delon

Il marito: “Io e lei dialoghiamo con gli occhi”

Nel 2019, in un’intervista al “Corriere della Sera”, Roberto Russo raccontò come si stava preparando a festeggiare gli 89 anni della moglie: “Le preparerò una torta con una candelina simbolica e insieme passeremo una delle tante giornate che abbiamo condiviso. Ci conosciamo da 47 anni, nel 2000 ci siamo sposati in Campidoglio e prima della malattia, le ultime uscite sono state alla prima di Notre Dame de Paris e per il compleanno di Sordi. Ora da quasi 20 anni le sto accanto e voglio smentire che Monica si trovi in una clinica svizzera, come si diceva: lei è sempre stata qui a casa a Roma con una badante e con me ed è la mia presenza che fa la differenza per il dialogo che riesco a stabilire con i suoi occhi, non è vero che Monica viva isolata, fuori dalla realtà”.

Monica Vitti e Giancarlo Giannini

Monica Vitti: “A 14 anni ho deciso che non sarei diventata madre”

In un’intervista rilasciata a Enzo Tortora nel 1982, Monica Vitti spiegò così la sua scelta di non avere figli: “A 14 anni e mezzo ho deciso che non avrei mai avuto un figlio, perché lo ritengo una delle cose più difficili che possa fare una donna”.  “Una famiglia normale, con un marito e dei figli, mi spaventava – aggiunge in un’altra intervista – E non ho mai voluto un uomo che vedevo solo la sera, a cena. No, ho sempre cercato dei compagni di lavoro. Per condividere tutto”. 

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823