"Zona Bianca", Gianluigi Paragone sbrocca contro il conduttore: "Non sono la tua scimmietta"

“Zona Bianca”, Gianluigi Paragone sbrocca contro il conduttore: “Non sono la tua scimmietta”

Daniela Vitello

“Zona Bianca”, Gianluigi Paragone sbrocca contro il conduttore: “Non sono la tua scimmietta”

| 02/09/2021
“Zona Bianca”, Gianluigi Paragone sbrocca contro il conduttore: “Non sono la tua scimmietta”

E’ accaduto durante la puntata andata in onda ieri sera

  • Il leader di ItalExit non ha digerito un accostamento grafico
  • “Io non c’entro nulla con Forza Nuova o coi fascisti, sia chiaro”
  • Il conduttore Giuseppe Brindisi: “Nessuna operazione di malafede”

Ieri sera, a “Zona Bianca”, è andata in onda una furiosa lite tra il conduttore Giuseppe Brindisi e Gianluigi Paragone, ospite in collegamento. Il leader di ItalExit, che appoggia apertamente i no vax, ha perso le staffe dinanzi ad un’immagine che lo mostrava con tanto di megafono in mano durante una protesta da lui stesso guidata. La foto è stata accostata ad un’altra che documentava una protesta di Forza Nuova organizzata per motivi analoghi.

L’immagine che ha fatto perdere le staffe a Gianluigi Paragone (Foto da video)

L’ira di Paragone: “Siete scorretti”

“Queste sono caz*ate che state facendo voi per cercare di mescolare tutto in malafede – ha sbottato Paragone – E’ un esercizio di malafede, quell’abbinamento è un esercizio di scorrettezza giornalistica. Tu lo puoi fare, ma io te lo devo dire. Voi siete liberissimi di fare questi accostamenti, ma siete scorretti”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Gianluigi Paragone (Foto da video)

Brindisi: “Nessuna operazione di malafede”

“Gianluigi, da parte nostra nessuna operazione di malafede. Siete su due piazze diverse, però siete sullo stesso fronte. Siete entrambi no vax? Abbiamo solo usato questa suggestione dei megafoni. Non ho fatto alcun accostamento diverso”, ha replicato Brindisi.

Giuseppe Brindisi (Foto da video)

“La dovete piantare di dire cretinate”

“Il megafono è fascista? La dovete piantare di dire queste cretinate – ha urlato il leader di ItalExit – Sono stufo di essere etichettato come un cattivo maestro. Io ho la mia tesi radicale, non l’ho mai negata, sono sempre venuto con la mia faccia trasparente. Tu vuoi che io venga a fare la scimmietta, non te lo permetto. Quella roba là, tu sei libero di mandarla in onda ma io non te la lascio passare. Dovete chiedere scusa. Io non c’entro nulla con Forza Nuova o coi fascisti, che sia chiaro. Non ho mai torto un capello a nessuno”.

GUARDA IL VIDEO

Gianluigi Paragone e Giuseppe Brindisi (Foto da video)

Il conduttore: “Non vogliamo trattarti come una scimmietta”

“Non c’è nessun intento di trattarti come scimmietta – ha precisato il conduttore – Io non posso chiedere scusa perché non ho accostato te a Forza Nuova, io ho detto che voi siete sulle stesse posizioni no vax. E’ vero o no? Ma io ho detto che tu hai torto un capello a qualcuno? Nessuno ti ha equiparato a Forza Nuova. Da parte nostra non c’è alcun intento di equipararti a Forza Nuova, non c’era alcun abbinamento subdolo, era un abbinamento grafico”.

“Le immagini parlano, è inutile stare qua a fare sottigliezze”, ha chiosato Paragone.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823