Lite sui vaccini, Paragone dà dello "spocchioso" a Pregliasco

Lite sui vaccini, Paragone dà dello “spocchioso” a Pregliasco

Daniela Vitello

Lite sui vaccini, Paragone dà dello “spocchioso” a Pregliasco

| 03/08/2021
Lite sui vaccini, Paragone dà dello “spocchioso” a Pregliasco

E’ accaduto a “Controcorrente”

  • Si discute dei possibili danni a lunga distanza dei vaccini anticovid
  • Paragone: “Non me la sento di firmare una cosa del genere”
  • Pregliasco: “I vaccini sono sicuri, dobbiamo vaccinare tutti”

I vaccini obbligatori dividono l’Italia. E’ giusto vaccinare il personale scolastico e i ragazzi per entrare a scuola e tornare a fare lezione in presenza? Se ne discute a “Controcorrente” dove scoppia subito un acceso confronto tra il leader di ItalExit Gianluigi Paragone e Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano e ricercatore in Igiene Generale ed applicata all’Università degli Studi di Milano.

Paragone: “Non me la sento di firmare una cosa simile”

“Leggo nel modulo del consenso informato, al punto 10, ‘non è possibile al momento prevedere danni a lunga distanza’. Io onestamente non me la sento di firmare una cosa del genere”, sentenzia Paragone.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Veronica Gentili e Fabrizio Pregliasco (Foto da video)

Pregliasco: “E’ giusto vaccinare tutti”

“In questo momento epidemiologico, dal punto di vista scientifico, è giusto vaccinare tutti – è il parere di Pregliasco – proprio perché in questo modo si riduce la diffusione del virus. Purtroppo la variante Delta si diffonde molto tra i giovani, per fortuna in forma banale per la gran parte. Riguardo al vaccino, gli elementi di conoscenza ci sono. Le modalità di studio vanno avanti da più di 10 anni. La vaccinazione è ritenuta utile e sicura”.

Fabrizio Pregliasco (Foto da video)

Scintille tra Paragone e Pregliasco

Paragone fa notare come la dicitura “non è possibile prevedere danni a lunga distanza” al punto 10 del consenso informato alla vaccinazione anti Covid-19 scompaia dalle pagine che il cittadino sottoscrive.

“Paragone ma è veramente incredibile quello che stai dicendo”, sbotta Pregliasco. “Ma voi siete incredibili. Uno vi porta i documenti…cosa volete di più? Neanche di fronte a queste evidenze riuscite ad ammettere le cose”, replica il leader di ItalExit. “È un vaccino nuovo, per cui per grande trasparenza e correttezza si inserisce questa dicitura. Tra 10 anni non sarà più così”, precisa il ricercatore. 

Gianluigi Paragone e Veronica Gentili (Foto da video)

“Con questo atteggiamento spocchioso, non convincerà mai nessuno”

“Non imbrogliate! – ribatte Paragone – Voi avete detto che questa dicitura – il punto 10 che io vi ho letto – era presente anche negli altri moduli, ma io vi ho dimostrato – carte alla mano – che quel punto non c’è”. “E allora? E allora?”, ripete il professore. “E allora professore glielo dico…lei con questo atteggiamento spocchioso, non convincerà mai nessuno”, chiosa Paragone.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823