La polizia di nuovo a casa Corona, Fabrizio: "Sto giro mi taglio la gola"

La polizia di nuovo a casa Corona, Fabrizio: “Sto giro mi taglio la gola”

Daniela Vitello

La polizia di nuovo a casa Corona, Fabrizio: “Sto giro mi taglio la gola”

| 20/06/2021
La polizia di nuovo a casa Corona, Fabrizio: “Sto giro mi taglio la gola”

Durante il controllo, è nata un’accesa discussione

  • La polizia ha ricevuto una segnalazione per schiamazzi
  • L’ex re dei paparazzi accusa gli agenti di essersi introdotti a casa sua senza rispettare la legge
  • L’avvocato di Corona: “Lunedì partono le denunce”

Fabrizio Corona furioso. Dopo aver ricevuto una segnalazione per schiamazzi, la polizia si è presentata a casa sua per un controllo a seguito del quale è risultato tutto regolare. Durante il sopralluogo delle forze dell’ordine, tuttavia, è nata un’accesa discussione documentata da alcuni video condivisi dall’ex re dei paparazzi sui social. Fabrizio Corona, che si trova in detenzione domiciliare ma può ricevere visite, ha imbracciato il codice penale e ha accusato i 12 poliziotti intervenuti di essersi introdotti a casa sua senza rispettare la legge.

Fabrizio Corona (Foto Instagram)

“Fabrizio denunciato per resistenza a pubblico ufficiale”

Ivano Chiesa, legale di Corona, ha fatto sapere che sporgerà denuncia. “Vi ricordate che quando stavano arrestando Fabrizio Corona (lo scorso marzo), cercarono di prendergli il cellulare senza mandato? Questo determinò la reazione di Fabrizio che tutti hanno visto – ha detto in una clip condivisa sui social – Vi ricordate anche quando vi ho raccontato che sono andati a prenderlo all’ospedale Niguarda di notte in otto contro uno? Avevamo deciso, io e Fabrizio, di soprassedere. Poi è arrivata un’informazione di garanzia, cioè hanno comunicato a Fabrizio di essere sottoposto a procedimento penale per resistenza a pubblico ufficiale”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

La Instagram Story di Fabrizio Corona

Ivano Chiesa: “Da lunedì partono le denunce”

“Ieri sera ne è successa un’altra, si sono presentati in nove a casa di Fabrizio che stava facendo una cena – ha proseguito l’avvocato – Sono entrati senza mandato, senza suonare, e gli hanno chiesto i documenti come se non sapessero chi è. E’ nata una discussione. Io considero anche questo ultimo atto come un’espressione dell’arroganza del potere. Siccome l’arroganza del potere con quelli come me e Fabrizio ottiene soltanto una reazione altrettanto rude e forte, perché non siamo gente che china la testa, da lunedì partono le denunce. Per il fatto di ieri, per la faccenda degli otto contro uno e per il cellulare che hanno cercato di prendere senza mandato. Adesso vediamo chi finirà sotto procedimento penale e per cosa”.

La Instagram Story di Fabrizio Corona

Corona: “Lasciatemi vivere in pace la mia vita”

“Venite pure a prendermi e rinchiudetemi di nuovo – ha detto Corona in una Instagram Story – Sto giro mi taglio la gola. L’indirizzo lo conoscete, è sempre lo stesso e lo conoscete anche bene a quanto pare”. “Sono stanco, non ce la faccio più – ha aggiunto – ve lo chiedo per favore, lo chiedo al presidente della Repubblica. Lasciatemi vivere in pace la mia vita legale con i miei immensi problemi”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823