Ilary Blasi: “Per i detrattori lavoro perchè sono la moglie di Totti”

Daniela Vitello

Ilary Blasi: “Per i detrattori lavoro perchè sono la moglie di Totti”

| 08/06/2021
Ilary Blasi: “Per i detrattori lavoro perchè sono la moglie di Totti”

La lite con Corona, l’amicizia con Silvia Toffanin, la rivalità con Alessia Marcuzzi

  • Da piccola, Lady Totti sognava di fare la fruttivendola
  • Agli esordi, su scartata a “Paperissima” e come velina
  • Il bilancio dei suoi primi 40 anni

Ieri sera si è conclusa la quindicesima edizione de “L’Isola dei Famosi”, la prima condotta da Ilary Blasi. Poche ore prima della finalissima, la conduttrice si è raccontata in una lunga intervista a FQMagazine in cui ha ripercorso la sua carriera iniziata prestissimo (dai 3 ai 5 anni ha lavorato con Mariangela Melato, Dino Risi e Renato Pozzetto, ndr.).

Ilary Blasi (Foto Instagram)

“Da bambina sognavo di fare la fruttivendola”

“Da piccola sognavo di aprire un banco di frutta e verdura, ancora oggi mi affascinano – esordisce – Un’amica di mia madre aveva un’agenzia che faceva casting per la pubblicità. Bionda, occhi azzurri, sembravo svedese. Chiesero a mia madre di farmi provare, da lì ho iniziato. Non so se predestinata è il termine giusto, mi sembra di essere sempre stata davanti a una telecamera”.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Ilary Blasi (Foto Instagram)

“Per me la famiglia è un valore”

La moglie di Francesco Totti parla della sua famiglia d’origine, una “famiglia molto tradizionale”: “Il loro amore mi ha protetto e mi ha fatto crescere. Madre casalinga, papà impiegato. Infanzia felice, estate in campeggio, tre sorelle, un bel rapporto con mia cugina. Per me la famiglia è un valore, come il sacrificio, l’onestà. Sono le cose che cerco di trasmettere ai miei figli. I miei genitori non mi hanno fatto mancare nulla ma dentro coltivavo l’ambizione, quella voglia di indipendenza. Quella fame lì ti resta, penso sia sana”.

Ilary Blasi (Foto Instagram)

Dai fotoromanzi alla tv

Ilary Blasi ha fatto tantissimi casting prima di intraprendere la strada che le ha spalancato le porte della televisione che era la sua massima aspirazione. “Facevo tantissimi provini per la tv ma venivo sempre scartata, all’epoca i fotoromanzi erano di moda – ricorda – Lo facevo a scopo di lucro. A me dei fotoromanzi non importava niente ma pagavano benissimo, mi ci sono comprata la macchina. Ho fatto anche Miss Italia nel 98, ero minorenne. Mi scartarono a Paperissima ma anche come velina per Striscia la notizia. Mi ero data Passaparola come ultima opportunità, se non fosse andata avrei mollato. È stata una chiave di accesso a un sogno, partivo per Milano speranzosa e li facevo tutti. Quella volta andò bene, mi presero”.

Ilary Blasi (Foto Instagram)

Da “Che tempo che fa” al “Festival di Sanremo”

Poi arrivò l’occasione a “Che tempo che fa”. “Letterina fidanzata con un calciatore: il cliché per eccellenza – ironizza – Il passo successivo era fare un calendario per poi mettermi seduta in un programma sportivo come ‘fidanzata di’. Non che ci fosse qualcosa di male ma non era quello che volevo fare, volevo un percorso diverso. Fazio era appena tornato in Rai, fu per me una grande opportunità in un programma sulla carta molto distante. Avevo poco più di 20 anni, un percorso diverso. Devo tantissimo a Fabio, ho lasciato perché ero incinta”.

Nel 2006 Giorgio Panariello la porta con sé a Sanremo. “Ero sparita per un po’ di mesi, mi chiama Giorgio per portarmi al Festival. Avevo 24 anni, avevo appena partorito, non avevo alcuna responsabilità e nessuno si aspettava niente – spiega – Ho preso quel treno al volo perché Sanremo ti capita una volta nella vita, se ti capita. È stata un’edizione difficile ma io non l’ho vissuta così, forse per il mio ruolo ma anche perché per me era una tutta una novità, ho un bellissimo ricordo. Esperienza unica (…) La speranza di tornarci con un ruolo più importante c’è, Sanremo è sempre Sanremo”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Isola
Ilary Blasi (Foto da video)

Da “Le Iene” al “Grande Fratello Vip”

Ilary Blasi ha condotto “Le Iene” per tantissimi anni: “Dopo il Festivalbar ero incinta, Davide Parenti mi propone la conduzione de Le Iene, era già successo a Simona Ventura di condurre in gravidanza. Il programma mi piaceva tantissimo, con loro sono cresciuta professionalmente, l’ho condotto per undici anni”.

Dopo tre anni consecutivi al timone del “Grande Fratello Vip”, la decisione clamorosa di mollare il programma. “E’ stata una mia scelta. Non lo dico per vanto, sono stata io sempre a lasciare – confessa – Quando prendo una decisione difficilmente torno indietro. Certo, ci vuole coraggio perché conduci programmi di successo, in questo periodo non è facile mollare, però dopo tre anni ho sentito la necessità di dire basta. A malincuore perché mi sono divertita tantissimo, era un programma che volevo fare e seguivo sempre. Pensi che cantavo la sigla nella testa e immaginavo il mio ingresso in studio, era un obiettivo”.

Isola
Ilary Blasi (Foto da video)

Cosa pensa Lady Totti del “GF Vip” di Signorini

Invitata ad esprimere un parere sulle sue due edizioni del “GF Vip” condotte da Alfonso Signorini, Ilary Blasi esprime apprezzamento. “Ognuno mette la sua firma. Siamo molto diversi ma Alfonso ha messo la sua cifra – commenta – In quel genere è bravo, non saprei farlo come lo fa lui. Su alcuni sentimenti sono molto pudica, non riesco a scavare a fondo quando c’è qualcosa di personale. Sono più una da cazzeggio pur toccando argomenti seri”.

La lite in diretta con Fabrizio Corona

Riguardo alla celeberrima lite in diretta con Fabrizio Corona aggiunge: “Non era preparata, se l’avessi detto a qualcuno non me l’avrebbero mai fatto fare. Avevo solo chiesto agli autori di poter dire delle cose, lui sosteneva che io avessi posto un veto sulla sua presenza invece era il contrario, io lo volevo fortemente. C’era scompiglio dietro le quinte, sono partite chiamate, mi facevano segno di chiudere ma in quel momento me ne sono fregata, ho usato un mezzo pubblico per un fine privato. Per me quello non era più il reality era la mia vita, era una cosa tra me e lui. Rimarrà nella storia, io da spettatrice mi sarei divertita (…) Anche se dovessi incontrare Corona, lo saluterei. Non sono una che porta rancore”.

Fabrizio Corona e Ilary Blasi (Foto da video)

Nessuna rivalità con Alessia Marcuzzi

La conduttrice smentisce la rivalità con Alessia Marcuzzi: “Ci siamo anche messaggiate. Siamo entrambe romane, forse questo ci unisce. La verità è che i programmi sono questi, può succedere nella girandola delle conduzioni. La trovo una cosa fisiologica. Magari tra qualche anno arriverà un’altra collega che condurrà gli stessi programmi. Infatti io mollo prima, prima che me mandano via. Scappo prima”. 

“Non sono bulimica di tv – fa sapere – Era il mio obiettivo farla però non amo fare tutto ed essere sempre presente, mi sono presa delle pause quando ero incinta della mia terza figlia, ho lasciato programmi di successo. Mi piace scegliere e fare quello che sento, sicuramente sono privilegiata e fortunata perché posso permettermelo”.

Silvia Toffanin e Ilary Blasi (Foto Instagram)
Silvia Toffanin e Ilary Blasi (Foto Instagram)

L’amicizia con Silvia Toffanin

A proposito del suo legame con Silvia Toffanin, compagna di Piersilvio Berlusconi, dice: “Sono quasi vent’anni che siamo amiche, da Passaparola non ci siamo mai mollate. Magari ci frequentiamo poco perché viviamo in città diverse ma il nostro legame è molto forte. Stiamo crescendo insieme, è bello ma non è una cosa di cui parlo sempre. Non ne parlo perché sembra che uno voglia giocarsi questo rapporto tipo bonus. Lei scherzando mi dice che non parlo mai di lei nelle interviste. Non perché io non voglia ma sembra sempre un argomento un po’ ‘scomodo’. Se qualcuno allude ad altro me ne frego, tanto per i detrattori o lavoro perché sono la moglie di Totti o perché sono amica di Silvia. Non è mai stato un problema per me, forse più per gli altri. Uno è mio marito e Silvia è una mia amica. Non può essere una colpa”.

Il bilancio dei suoi primi 40 anni

Infine, Ilary traccia un bilancio dei suoi primi 40 anni: “Non può che essere positivo. C’è una frase di un mio amico a cui penso ogni tanto, dice che la metà della vita, forse la più bella, è andata e dobbiamo prepararci a quello che può arrivare. È angosciante ma nasconde una verità, vorrei che la vita continuasse a sorprendermi e vorrei farmi sorprendere come ho fatto finora”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823