Il caso Douglas, il sesso orale causa il cancro alla gola

Daniela Vitello

Il caso Douglas, il sesso orale causa il cancro alla gola

| 04/06/2013
Il caso Douglas, il sesso orale causa il cancro alla gola

A lanciare l’allarme sono gli stessi ginecologi: in Italia i tumori della faringe e della cavità orale causati dal virus Hpv sono in aumento, specie tra i giovani. E con una maggiore incidenza tra gli uomini, più che tra le donne. Le stime parlano chiaro: il 50% dei tumori all’orofaringe sono trasmessi attraverso il sesso orale, come il 15% dei tumori del cavo orale e il 21% di quelli della laringe. Nei casi meno gravi, invece, il virus Hpv può causare una lesione precancerosa delle corde vocali, curabile attraverso il laser“. Cifre allarmanti che riconducono al dato complessivo di 10-12 mila nuovi casi l’anno.

Una conferma arriva nelle ultime ore anche dagli Usa attraverso le parole di una celebrity. L’attore Michael Douglas, in lotta da anni contro un pericolosissimo cancro alla gola, ha dichiarato al “Guardian” di avere contratto il papilloma virus praticando il cunnilingus alle sue numerose partner. In passato l’attore premio Oscar è stato infatti annoverato tra i “sex addicted” ovvero tra coloro che, a causa di una vera e propria patologia, non riescono a fare a meno del sesso. Una dipendenza dalla quale Douglas si è disintossicato e che, a quanto pare, stava per essergli fatale. Nelle ultime ore la star hollywoodiana, oggi sposata con Catherine Zeta-Jones, ha smentito la precedente dichiarazione attraverso il suo portavoce. “Parlava della malattia in generale, non del suo caso specifico” ha precisato l’addetto stampa. Ma la registrazione audio dell’intervista, resa nota dal quotidiano britannico, dice il contrario.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823