La credenza piange? Il pangrattato salva gli spaghetti aglio e olio

La credenza piange? Il pangrattato salva gli spaghetti aglio e olio

Moreno Geraci

La credenza piange? Il pangrattato salva gli spaghetti aglio e olio

| 13/11/2022
La credenza piange? Il pangrattato salva gli spaghetti aglio e olio

3' DI LETTURA

Al lavoro un vero incubo, torni a casa tardi e realizzi che non hai fatto la spesa… Niente paura, ci pensa CuciNoMoney: ricette molto, molto economiche partorite dalla mente di un siciliano creativo.

Quando torni da una lunga trasferta di lavoro oltre i confini della Penisola, un solo pensiero rimbomba nella testa e questo pensiero rimanda costantemente all’italianità con quel tocco importante di sicilianità. Per recuperare non puoi esimerti dal comporre il piatto più italiano dell’Italia stessa.

Tra casini vari, lavoro, visite, problemi, e chi più ne ha più ne metta, rientri a casa dopo settimane di assenza. Inutile dire che la credenza è vuota e il frigo ancora peggio.

Per fortuna in ogni casa non mancano mai due elementi fondamentali, anzi tre, ancora meglio quattro: spaghetti, aglio, olio e pangrattato.
Tutto il resto vien da sé…

TUTTE LE RICETTE DI CUCINOMONEY

Spaghetti aglio olio e “muddica atturrata”

Ingredienti

  • 150g Spaghetti
  • 2 spicchi d’aglio
  • Olio qb
  • Peperoncino (da comprare)
  • Pangrattato (quantità a scelta)
  • Sale
  • Prezzemolo
  • Gas (bolletta da pagare)
  • Energia elettrica per vedere tutto lo sporco lasciato (da pagare)
  • Acqua (riattivare il contatore di erogazione)

Preparazione

Il tempo stringe e la fame cresce, quindi prontamente riempire la pentola con acqua già calda per far raggiungere quanto prima l’ebollizione. Aggiungere sale e cercare di coprire malamente con qualsiasi tipo di coperchio rivisitato.

Contemporaneamente, (che manco un giocoliere con le palle), far volteggiare 3 teste d’aglio per aria finchè non cadranno quasi tutte sul pavimento appiccicoso. Colei che rimarrà tra le tue mani sarà quella giusta da sacrificare. Fatto ciò, ricavare due spicchi, spellarli per bene ed eliminare l’anima malvagia che potrebbe provocare cattivi sogni e spiriti di gas letali per la salute (delle altre persone).

Successivamente olio in padella, aglio in olio in padella e fuoco basso acceso in aglio in olio in padella “che al mercato mio padre comprò”.

Scoprendo di non avere peperoncino bisogna trovare una soluzione. C’è del pangrattato (o mollica o meglio ancora “muddica”), ancora commestibile proprio lì, nella vaschetta del gelato nascosta nell’angolo più recondito del frigo, quindi prendere un tegamino, inserire dentro il pangrattato e semplicemente tostare quest’ultimo per qualche minuto. Il risultato sarà un’ottima e croccante “muddica atturrata”, cioè tostata.

Accorgersi che l’acqua bolle, anzi bolliva perché straripando dal coperchio fittizio ha spento il fuoco, quindi cercare di pulire senza scottarsi e provare a riaccendere il fornello. Non essendoci riusciti, non resta che ordinare la propria cena a domicilio.

Controllare le tasche, non trovare nulla e abbandonare l’ordine online, non demordere e provare a riaccendere ancora una volta il fuoco. Una volta riusciti, riportare ad ebollizione e inserire la pasta.

Ovviamente l’aglio sarà diventato carbone, la cucina più annebbiata di Milano e l’odore non sarà dei migliori, ergo basta aprire la finestra e lanciare le bombe molotov al vicino lamentoso.

Una volta cotta la pasta, basterà scolarla e amalgamarla all’olio aromatizzato. Il pangrattato sarà tostato a dovere, distribuito uniformemente, ed il piatto finalmente sarà pronto.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Risultato

Piatto semplice al di là della personale inettitudine di chi lo cucina. Gustosissimo, status symbol e sempre ottimo per qualsiasi occasione.

Consiglio: lavare le mani e successivamente tutto l’appartamento per non sembrare una discarica vivente.

Con queste piccole accortezze farete un pranzo ricco e potrete fare a meno di continuare a cibarvi.
Il pangrattato è quel quid in più che purtroppo non tutti conoscono e dona croccantezza ad ogni singolo spaghetto. il peperocino aiuta a godere fino all’ultimo boccone. Infine, può essere aggiunto il prezzemolo per ottenere un sorriso smagliate bianco/verde.

Prezzo

Inutile dire che con meno di due euro, possono mangiare anche 4 persone abbondantemente.
Piatto povero, ma ricco di sapori, valori e odori. Aggiungere altri due euro per birra congelata ed è subito la giornata perfetta.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 13/11/2022 13:03
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965