Ridi ridi...che la mamma ha fatto gli gnocchi alla amatriciana

Ridi ridi…che la mamma ha fatto gli gnocchi alla amatriciana

Moreno Geraci

Ridi ridi…che la mamma ha fatto gli gnocchi alla amatriciana

| 11/12/2022
Ridi ridi…che la mamma ha fatto gli gnocchi alla amatriciana

3' DI LETTURA

Al lavoro un vero incubo, torni a casa tardi e realizzi che non hai fatto la spesa… Niente paura, ci pensa CuciNoMoney: ricette molto, molto economiche partorite dalla mente di un siciliano creativo.

L’idea  di partenza è sempre un’altra, ma si sa com’è, quando si vive da soli e si fa la spesa per 20 persone, qualcosa andrà pur sempre a male. Ed ecco che la mozzarella, fondamentale, è già scaduta da diversi giorni, (per fortuna leggi per la prima volta nella tua vita, la data di scadenza, altrimenti la prossima ricetta sarebbe stata realizzata live direttamente dal bagno dell’ospedale più vicino). Decidi allora di cambiare pietanza in corso d’opera. La stanchezza della giornata, anche se in vacanza, si fa sentire, necessita qualcosa di estremamente veloce e che almeno soddisfi il palato per un attimo di goduria. Ancora non scaduti, in frigo vedi gli gnocchi di patate e finalmente anche senza mozzarella pensi bene di cucinarli in maniera semplice e come sempre con ingredienti nomoney.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Gnocchi alla amatriciana

Decido di chiamarli così perchè la ricetta presenta delle analogie ma passiamo agli
INGREDIENTI:

200g di gnocchi di patate fatti in casa…comprati al banco frigo del supermercato più vicino
75/100g di pancetta dolce tagliata a cubetti…comprata al banco frigo del supermercato più vicino
Passata di pomodoro a sentimento
Doppio concentrato di pomodoro (qualche grammo)
Acqua
Sale
Pepe
Olio
Padella incrostata
Disinfettante
Cerotti

Preparazione:

Cestinare la mozzarella ormai diventata formaggio stagionato, resettare il cervello e posizionare tutti gli ingredienti sul bancone. Riempire intanto la pentola di acqua e aggiungere subito o anche a cottura, un pugno sul muro perchè il fuoco è rimasto spento e poi in seguito un pugno di sale. Strofinare gli occhi lacrimanti e correre subito in bagno per il bruciore dato dal sale rimanente sulla propria mano insanguinata. Una volta terminati i problemi mentali, in una padella unta con un goccio d’olio, far rosolare lentamente la pancetta. Nel frattempo mettere da parte un tegamino anch’esso unto d’olio, versare la passata e subito dopo il doppio concentrato e allungare con un po’ d’acqua prima di passare al fuoco.


Fatto ciò, bisogna andare a cambiare la camicia (ovviamente bianca diventata a pois che dal palazzo di fronte ti scambiano per la Pimpa tornata dall’orto) e mettere qualcosa di adatto. Ricordare di abbassare la serranda per le prossime volte e rimanere lontani da occhi indiscreti. Una volta cambiati e sistemati, guarnire il vostro sugo con sale e abbondante pepe e lasciar cuocere fin quando non diventerà quasi solido. La pancetta in tutto questo sarà bruciata, quindi per riparare al danno è meglio inserirla in mezzo al sugo in cottura. L’acqua bolle, é arrivato il momento di “calare” gli gnocchi! In un minuto affiorano a galla belli trotterellanti, quindi scolarli e “buttare” tutto in padella amalgamando per 1-2 minuti.
Occhio al fuoco perchè la patata si incrosta e “poi sono ‘gnocchi’ amari”. Dare un’ultima spolverata di pepe con un canovaccio o per gli amici siciliani “mappina” perchè è caduto tutto sul bancone e l’animale domestico è in agguato con i suoi super starnuti bavosi.

Risultato

Alla fine senza giochi di parole è un piatto povero della tradizione, molto saporito e semplice da preparare (per chi lo sa fare veramente). La serata, nervi a parte per la camicia, si rallegra in un batter di ciglia ancora salate. Tutto passa come il pomodoro e il sorriso contornato da un rossetto sugoso sulle labbra e sui baffi torna a splendere. Ovviamente niente formaggio. Da aggiungere per chi non possa farne a meno.

Prezzo

Considerando metà busta di gnocci, una scatolina di pancetta, 1/4 di sugo ecc penso che con 2.50 € ci si può mangiare anche in due. Altrimenti che cucinomoney sarebbe?

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 11/12/2022 12:15
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965