Paura per Federica Panicucci, scoppia una gomma in autostrada

Paura per Federica Panicucci, scoppia una gomma in autostrada

Daniela Vitello

Paura per Federica Panicucci, scoppia una gomma in autostrada

| 05/06/2022
Paura per Federica Panicucci, scoppia una gomma in autostrada

3' DI LETTURA

Una giornata in parte da dimenticare quella di ieri per Federica Panicucci. La conduttrice di “Mattino Cinque” si stava recando ad un matrimonio di famiglia insieme al compagno Marco Bacini e ai due figli nati dal matrimonio con Mario Fargetta. Ad un certo punto, in autostrada,  la gomma dell’auto a bordo della quale viaggiavano è scoppiata. A parte l’inevitabile disagio, nessuna conseguenza fisica per gli occupanti della macchina. Federica Paninucci ha documentato l’inconveniente via Instagram.

Marco Bacini e Federica Panicucci (Foto Instagram)

“Direi bene, ma non benissimo”

“Volevo raccontarvi cosa mi è successo – ha esordito – Sono vestita così perché sto andando a un matrimonio, ci sono i miei figli, c’è Marco che adesso è là al telefono. Ad un certo punto succede questo in autostrada: questa è la condizione della gomma della macchina (mostra uno pneumatico squarciato, ndr.) che è praticamente scoppiata. Per fortuna siamo riusciti a entrare in un’area di servizio e adesso stiamo chiamando il soccorso per vedere di risolvere la situazione. Direi bene, ma non benissimo”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

“Marco era alla guida, andavamo piano”

Poco dopo, un aggiornamento: “Eccoci, siamo ancora qua. Temperatura rovente: 33 gradi più o meno. Però abbiamo chiamato l’Aci e sta arrivando il carroattrezzi. Siamo fiduciosi e arriveremo al matrimonio per tempo. Per chi mi chiede come stiamo…bene. Marco era alla guida, andavamo piano. Quando è successo, abbiamo sentito la macchina che andava di qua e di là, abbiamo rallentato ed eravamo vicini ad un’area di servizio. Adesso siamo qua all’ombra ad aspettare che arrivi il soccorso. Stiamo tutti benissimo a parte questo piccolo inconveniente”.

Marco Bacini e Federica Panicucci (Foto Instagram)

“E’ venuto a prenderci un amico di mio cugino”

Federica Panicucci e i suoi figli sono riusciti a raggiungere la chiesa prima dell’inizio della cerimonia grazie ad un amico di famiglia andato a prelevarli in autostrada. “E’ venuto a prenderci il mitico Roberto, amico di mio cugino, e ci sta portando in fretta e furia al matrimonio – ha spiegato la conduttrice Mediaset mostrando il suo “salvatore” – Marco è rimasto all’area di servizio, sta aspettando il carroattrezzi e poi ci  raggiungerà. Siamo riusciti ad arrivare in chiesa, abbiamo intercettato la sposa sulla macchina, l’abbiamo superata, siamo entrati in chiesa e abbiamo fatto in tempo a vedere l’entrata. Sudata, fradicia…neanche ve lo dico! Un caldo disumano!”.

Federica Panicucci (Foto Instagram)

“Ora andiamo al ricevimento e ci rilassiamo”

Poco dopo, Federica Panicucci si è immortalata in auto insieme a Marco Bacini. “Nel frattempo, è arrivata l’Aci con il carroattrezzi – ha raccontato – Hanno cambiato la gomma perché per fortuna avevamo la ruota nel baule. Abbiamo ripreso possesso della macchina. Alla fine ce l’abbiamo fatta. Tutto è bene ciò che finisce bene. E’ una storia a lieto fine. Adesso andiamo al ricevimento, ci rilassiamo, ci riposiamo, mangiamo, beviamo e festeggiamo gli sposi”.

Federica Panicucci (Foto Instagram)

Il precedente

Quattro mesi fa, la conduttrice era rimasta vittima di un piccolo incidente. A causa della forti raffiche di vento, una tegola volata giù dal tetto di un edificio aveva colpito in pieno la sua auto. In quell’occasione, la Panicucci se l’era cavata con un grande spavento. “Per fortuna il vetro ha resistito, sono viva per miracolo”, aveva detto.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 05/06/2022 12:05
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965