Maria Grazia Cucinotta: "Discriminata per le mie origini meridionali"

Maria Grazia Cucinotta: “Discriminata per le mie origini meridionali”

Daniela Vitello

Maria Grazia Cucinotta: “Discriminata per le mie origini meridionali”

| 28/02/2022
Maria Grazia Cucinotta: “Discriminata per le mie origini meridionali”

2' DI LETTURA

L’attrice siciliana a “Verissimo”

Ospite di Silvia Toffanin a “Verissimo”, Maria Grazia Cucinotta ha ricordato il padre scomparso: “Mio papà è andato via otto anni fa ma c’è sempre. Fino a quando ricordi le persone, non andranno mai via. Lui mi ha insegnato il peso delle parole. Non sei importante per i soldi o per il potere ma per le promesse che mantieni. Per anni ho dimenticato la data della sua morte, non ricordavo più quando era successo. Il dolore non passa mai, non ha un tempo, una fine. La mancanza di una persona la sentirai sempre. Io sono fortunata perché ho ancora mamma e ho la fortuna di sentirmi figlia. Purtroppo la distanza è un prezzo grandissimo da pagare, soprattutto quando sai che stanno invecchiando e che ogni attimo è prezioso. E’ veramente un dono”.

LEGGI ANCHE: Maria Grazia Cucinotta: “Anche io purtroppo sono stata tradita”

Silvia Toffanin (Foto Facebook)

“Discriminata per le mie origini meridionali”

L’attrice 53enne è originaria di Messina. “All’inizio sono stata un po’ discriminata per le mie origini – ha svelato – Mi hanno cambiato nome. Con la prima agenzia di moda avevo un nome straniero. Per loro ero molto più chic nell’essere straniera che siciliana. Quando sei ragazzina credi agli altri. Poi mi sentivo un po’ in difetto, mi vergognavo quando parlavo. E’ inutile fingere che non ci sia discriminazione tra Nord e Sud. C’è già da quartiere a quartiere. Io venivo dalla periferia. E’ come se esistesse serie A e serie B. Dove nasci è solo un punto di partenza. Poi sta alla vita dimostrare quello che vali. Nella vita vince chi prova e soprattutto chi osa”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Maria Grazia Cucinotta (Foto da video)

“Avrei voluto una famiglia numerosa”

Maria Grazia Cucinotta è sposata dal 1995 con l’imprenditore romano Giulio Violati. I due si sono conosciuti negli anni ’80 durante una festa di Capodanno e da allora non si sono più lasciati. Dalla loro unione 20 anni fa è nata una figlia, Giulia. “Avrei voluto altri figli – ha confidato a Silvia Toffanin – Non riuscire ad averli è stato il mio insuccesso. E’ stata una cosa che mi ha dannata per anni. Ho provato qualsiasi cosa, di legale, per riuscire ad avere un secondo figlio. Volevo dare un fratellino o una sorellina a Giulia. Lei ha un sacco di amici che sono come fratelli. Però il desiderio di avere una famiglia numerosa mi è rimasto”.

GUARDA IL VIDEO

Maria Grazia Cucinotta con la figlia Giulia (Foto da video)

“Mia figlia è una mini me con una grande personalità”

A proposito di Giulia ha detto: “Mia figlia mi manca tantissimo. Quando lei non c’è e parte, in casa non apro neppure la sua camera. Se è fidanzata? Lei è molto riservata sulla sua vita privata, non fa sapere nulla. Ha detto che quando sarà, lo sapremo, perché sarà l’uomo della sua vita. Lei è speciale, sensibile, generosa e, come me, lotta per i diritti umani e le diversità. E’ una mini me con una grande personalità”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 28/02/2022 16:21
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965