"L'Eredità", ex concorrente confessa di aver ucciso il padre

“L’Eredità”, ex concorrente confessa di aver ucciso il padre a martellate

Daniela Vitello

“L’Eredità”, ex concorrente confessa di aver ucciso il padre a martellate

| 09/12/2022
“L’Eredità”, ex concorrente confessa di aver ucciso il padre a martellate

2' DI LETTURA

Marco Eletti, noto per aver partecipato nel 2019 al quiz show “L’Eredità”, ha confessato di aver ucciso il padre a martellate. L’omicidio è avvenuto il 24 aprile 2021 a San Martino in Rio (Reggio Emilia). Scrittore di thriller e impiegato tecnico in un’azienda di ceramica nel Reggiano, Marco Eletti ha ammesso durante il processo che lo vede come unico imputato di aver colpito a morte il padre Paolo, 58 anni, e di aver tentato di uccidere anche la madre Sabrina Guidetti rinvenuta in stato di incoscienza, narcotizzata e con i polsi tagliati, in garage accanto al marito con il cranio fracassato. La donna è riuscita a sopravvivere alla furia del figlio. L’ipotesi iniziale di omicidio-suicidio è presto tramontata.

Marco Eletti (Foto Facebook)

La dichiarazione spontanea di Marco Eletti

“Devo ammettere sia a voi sia a me stesso, le responsabilità che ho sull’accaduto”, ha confessato il 33enne davanti al giudice Cristina Beretti e alla giuria popolare. Marco Eletti ha parlato di un peso opprimente. “In tutto questo tempo mi sono state vicine molte persone, familiari e avvocati, che mi hanno aiutato a riflettere sul fatto – ha dichiarato – E grazie a queste riflessioni, posso dire a voi e a me stesso, che devo ammettere sia a voi sia a me stesso, le responsabilità che ho sull’accaduto. Un peso con il quale non è facile confrontarsi, un peso che ti opprime e che ti spinge in un baratro”.

Marco Eletti (Foto Facebook)

Il Dna ha svelato che Paolo non era il padre di Marco

“Tre le aggravanti contestate dalla pm Piera Cristina Giannusa: premeditazione, futili motivi e mediante l’utilizzo di sostanze venefiche e mezzi insidiosi – si legge sul “Corriere della Sera” – Una quarta, quella dei rapporti parentali con la vittima, era caduta in udienza preliminare dopo che il Dna ha rivelato che Paolo non fosse il padre biologico di Marco. Secondo l’accusa il movente è da ricondurre alla scoperta di una doppia vita legata a un’altra identità di genere del padre. Ma anche a questioni inerenti alla casa di famiglia che i genitori non volevano lasciare, ma che il figlio avrebbe voluto ereditare sin da subito”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Marco Eletti (Foto Facebook)

Sabrina Guidetti ha perdonato il figlio

Sabrina Guidetti, scampata miracolosamente alla morte, ha perdonato il figlio e, poco prima della prima udienza svolta lo scorso 18 novembre, lo aveva abbracciato. “Tutto questo mi sembra molto ingiusto – aveva detto – Lo considero innocente al 100%. Ci siamo visti in questi mesi e accadrà altre volte. Purtroppo di quel giorno non ricordo nulla, mi dispiace”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 09/12/2022 15:23
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965