Grave lutto per Bruno Vespa: il fratello Stefano trovato morto in casa

Grave lutto per Bruno Vespa: il fratello Stefano trovato morto in casa

Daniela Vitello

Grave lutto per Bruno Vespa: il fratello Stefano trovato morto in casa

| 08/03/2022
Grave lutto per Bruno Vespa: il fratello Stefano trovato morto in casa

2' DI LETTURA

Gravissimo lutto per Bruno Vespa. Il conduttore di “Porta a Porta” piange l’improvvisa scomparsa del fratello minore Stefano. Sessantaquattro anni, originario de L’Aquila, giornalista, Stefano Vespa è stato trovato senza vita nella sua casa romana dove viveva da solo. A stroncarlo è stato un malore. Preoccupati perché non rispondeva al telefono, i familiari hanno allertato i soccorsi. Per entrare nell’appartamento è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Al personale del 118 non è rimasto altro da fare che constatare il decesso dell’uomo.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Piero Chiambretti e Bruno Vespa (Foto Instagram)

Chi era Stefano Vespa

Stefano Vespa ha lavorato per 23 anni per “Il Tempo”. Entrato da collaboratore, ne divenne caporedattore. Nel 2003 passò a “Panorama” dove guidò la redazione romana. Le sue specialità erano politica,  cronaca, difesa e sicurezza. Una volta in pensione, iniziò a collaborare con Formiche.net. Stefano Vespa era un amante del tennis e un tifoso sfegatato del Milan.

LEGGI ANCHE: Il figlio di Bruno Vespa racconta il male di vivere: “Mi sentivo un mostro”

Bruno Vespa (Foto da video)

Giorgio Mulè: “La notizia della sua scomparsa mi raggela”

Bruno Vespa si è chiuso nel suo dolore. A ricordare Stefano è il sottosegretario alla Difesa Giorgio Mulè: “L’ultimo scambio di messaggi con lui è di pochi giorni fa. Mi chiedeva alcune precisazioni sul decreto legge sull’Ucraina. Nonostante l’età e l’esperienza il suo approccio era sempre quello del cronista: scrupoloso, attento al dettaglio. Era precisissimo, Stefano. La notizia della sua scomparsa mi raggela e rimanda la memoria al tempo in cui conobbi quel cronista prima di ritrovarlo a Panorama durante la mia direzione nella quale lo volli capo della redazione romana. Stefano era un gentiluomo nei modi e un galantuomo nella professione. Era dolce, sensibile, riservato. Lo piango e mi stringo nel dolore ai suoi familiari e a chi gli volle bene”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI


Pubblicato il 08/03/2022 19:02
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965