Iacchetti critica "Tiki Taka" e Chiambretti perde le staffe: "Non accetto ramanzine da chi vede 10 minuti di programma" - Perizona Magazine

Iacchetti critica “Tiki Taka” e Chiambretti perde le staffe: “Non accetto ramanzine da chi vede 10 minuti di programma”

Daniela Vitello

Iacchetti critica “Tiki Taka” e Chiambretti perde le staffe: “Non accetto ramanzine da chi vede 10 minuti di programma”

| 12/01/2021

Scintille a “Tiki Taka” tra Piero Chiambretti e Enzo Iacchetti. Il conduttore chiede al “signor Enzino”, ospite in collegamento in […]

Scintille a “Tiki Taka” tra Piero Chiambretti e Enzo Iacchetti. Il conduttore chiede al “signor Enzino”, ospite in collegamento in qualità di tifoso interista, una battuta su Nicolò Zaniolo, da giorni al centro del gossip per via delle vicissitudini sentimentali. Interpellato dopo essere stato lasciato per diverso tempo “in panchina” proprio per dare spazio al gossip sul baby talento della Roma, il conduttore di “Striscia La Notizia” sbotta: “Mi dispiace che nella vostra trasmissione che è piena di gente intelligente che sa di calcio per un quarto d’ora abbiate parlato delle cag*te di un ragazzino. Vorrei venire lì per imparare, perché mi piace come parlano Mughini e Zazzaroni”.

All’inizio Chiambretti sembra prenderla a ridere. “Ti ringrazio, è bravissimo, quando parla così vorrei sposarmelo”, ironizza. Per poi lanciare un servizio sulle “teste calde” del pallone. “Guardate i bad boy del calcio, è una stron**ta anche questa”, dice pungendo Iacchetti. Tornati in studio, Giampiero Mughini mostra di non aver apprezzato la clip e a quel punto il padre di casa non riesce più a trattenersi.

“Posso dire rispondendo a tutti che la cag*ta non l’abbiamo fatta noi ma evidentemente la fanno i calciatori e che se io metto in onda una cosa del genere c’è un motivo? Posso dirlo? – dice stizzito – Perché mi sono un po’ innervosito, io che non mi innervosisco mai, non amo le ramanzine da parte di chi dall’esterno vede dieci minuti e valuta un lavoro. Questo pezzo è direttamente legato a un atteggiamento di comportamenti che i calciatori hanno. Molti di noi pensano che i calciatori debbano avere un ruolo d’esempio e spesso non ce l’hanno. In questo rvm abbiamo messo 7-8-10 giocatori tra i più forti del mondo e sono le 10 più grandi teste di ca**o del mondo”.

Dinanzi alla reazione inaspettata di Chiambretti, Iacchetti fa dietrofront. “Non parlo male della tua trasmissione, ho fatto una battuta”, precisa. Il conduttore non si placa e ne approfitta per esprimere il suo disappunto anche verso una precedente boutade di Enrico Vanzina.

“No perché è facile, diventa tutto populista – sottolinea – Prima Vanzina dice che noi diciamo sempre le stesse cose, ma anche il calcio è sempre lo stesso. Adesso Enzino giustamente dice che abbiamo sbagliato a mettere il gossip nel calcio, ma io ti spiego che invece il calcio è sempre più gossip di quello che dovrebbe essere. Il problema esiste, a me il gossip fa impressione, ma essendo questo un programma che tratta di calcio e Zaniolo è un calciatore, io parlo anche di Zaniolo. Punto. Non è una polemica ma semplicemente una precisazione da parte dell’autore del programma che non ha mai fatto programmi di gossip e se lo infila in qualche modo in questa trasmissione c’è un motivo. Non devo spiegare il programma, bisogna solo vederlo. Andiamo avanti”.

“Mi dispiace che tu ti sia arrabbiato”, ribatte Iacchetti. “Non mi sono arrabbiato, però prima tu, poi Vanzina, poi Mughini. Dopo un po’ uno si scoccia. Capito?”, replica Chiambretti. “Mai dai! Sei un comico, ci conosciamo da 30 anni, non volevo fare una critica al programma. Ho detto solo che mi piacerebbe imparare da tutti i tuoi esperti. Da quando fai Tiki Taka il programma ha guadagnato tanto”, aggiunge il conduttore di “Striscia”. Il padrone di casa chiude l’argomento: “E’ chiaro, Enzo non ce l’ho con te”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

GUARDA IL VIDEO (Dal minuto 01:10:15)

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965