Caos alla Camera, Vittorio Sgarbi portato via di peso - Video - Perizona Magazine

Caos alla Camera, Vittorio Sgarbi portato via di peso – Video

Daniela Vitello

Caos alla Camera, Vittorio Sgarbi portato via di peso – Video

| 25/06/2020

Caos alla Camera. Vittorio Sgarbi è stato espulso dall’Aula dopo aver insultato la vicepresidente Mara Carfagna e la deputata di […]

Caos alla Camera. Vittorio Sgarbi è stato espulso dall’Aula dopo aver insultato la vicepresidente Mara Carfagna e la deputata di Forza Italia Giusi Bartolozzi.

“Le chiedo di allontanarsi dall’Aula perché lei non può insultare i suoi colleghi. Non può continuare a pronunciare parolacce in questa sede, che ha rivolto anche a me. Chiedo agli assistenti parlamentari di allontanarla fuori dell’Aula”, ha detto l’ex ministro tra gli applausi di maggioranza e opposizione. Nonostante l’invito ad uscire, il critico d’arte si è rifiutato di abbandonare l’emiciclo e ha proseguito lo show.

A quel punto, Sgarbi è stato portato via di peso dai commessi. “Vergogna”, “pagliaccio”, gli hanno urlato contro alcuni deputati. “Deputato, lei ha scambiato questa aula per uno spettacolo – ha aggiunto la vicepresidente della Camera – Ha pronunciato parole irripetibili verso la collega Bartolozzi e verso questa presidenza. Insulti e offese verso una donna,  questo è inaccettabile e tutta l’aula dovrebbe esprimere solidarietà”.

A scatenare l’ira di Sgarbi durante le dichiarazioni di voto sul dl giustizia è stata la difesa di Giusi Bartolozzi della categoria dei magistrati a cui la deputata azzurra apparteneva.

LA SOLIDARIETA’ DI ROBERTO FICO A MARA CARFAGNA E GIUSI BARTOLOZZI

“Indecente e indegno il comportamento sessista del deputato Sgarbi quest’oggi in Aula. Ho dato mandato ai questori di aprire un’istruttoria per prendere gli opportuni provvedimenti. La mia piena solidarietà alla deputata Giusi Bartolozzi e alla vicepresidente Mara Carfagna”, scrive Roberto Fico su Facebook.

SGARBI ALL’ATTACCO DOPO LA BAGARRE IN AULA

“Io non appartengo alla categoria dei pavidi, dei vigliacchi, dei tornacontisti. Dico quel che penso. E ci metto sempre la faccia. Sto in Parlamento a testa alta. Chi oggi mi attacca ignobilmente è solo perché ricordo loro cosa sono, cosa sono stati, come hanno ottenuto quei posti e come verranno ricordati. Ricordatevene pure voi”. Così Vittorio Sgarbi su Facebook dopo lo show di oggi alla Camera.

Il critico d’arte replica anche a Roberto Fico: “Di ‘indecente e indegno’ c’è solo il comportamento di Fico che mi attribuisce cose mai dette ignorando che le persone e i deputati non si dividono per sessi, e io non ho detto nulla di diverso da quello che avrei detto a un deputato maschio. So tratta di una ignobile strumentalizzazione. Un tempo il Parlamento era il posto della libertà di parola, oggi è il luogo della censura. E parla l’esponente (Fico) del partito che si è fatto strada con gli insulti, a colpi di “vaffanculo”. E che definì Veronesi ‘cancronesi’”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

GUARDA IL VIDEO

LEGGI ANCHE: Sgarbi attacca Mara Carfagna dopo lo scontro alla Camera: “Chi ca**o sei con quell’aria da maestrina?”

 

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965