Esorcista accusa Virginia Raffaele di satanismo, Salvini: “Capisco le sue preoccupazioni”

Daniela Vitello

Esorcista accusa Virginia Raffaele di satanismo, Salvini: “Capisco le sue preoccupazioni”

| 13/02/2019

Virginia Raffaele sotto accusa per satanismo. Sì, avete capito bene. Il “Festival di Sanremo” è terminato, ma le polemiche non si arrestano e ogni giorno ne salta fuori una nuova. L’ultima vede per l’appunto nel mirino la comica che ha affiancato i due Claudio (Baglioni e Bisio, ndr.) alla conduzione.

Durante uno dei tanti sketch proposti sul palco dell’Ariston la Raffaele ha pronunciato “Satana” in falsetto per ben cinque volte. La gag incriminata è quella in cui interpreta il brano “Mamma” di Beniamino Gigli fingendosi un grammofono rotto.

A puntare il dito contro la coconduttrice della 69esima edizione del Festival è l’esorcista don Aldo Buonaiuto, sacerdote della Comunità Giovanni XXIII e coordinatore del servizio nazionale Antisette.

In un articolo pubblicato sul sito “In Terris”, il sacerdote-esorcista invita Virginia Raffaele a chiarire “quella che apparirebbe una gag spiritosa ma poi stonata perché sembra non tenere conto della sensibilità di tante persone che soffrono a causa della presenza del maligno. Pur non comprendendo quale fosse l’intento, il ridicolizzare o, ancor più grave, inneggiare il nome di Satana in prima serata su Rai Uno, penso sia stato uno scivolone sconcertante”.

L’articolo è diventato virale dopo essere stato condiviso sui social da Matteo Salvini. “Capisco e condivido le preoccupazioni espresse da don Aldo Buonaiuto – dichiara il ministro dell’Interno – Non bisogna sottovalutare il problema delle sette sataniche e serve affidarsi agli esperti che ci aiutano a combatterlo. È un fenomeno preoccupante, apparentemente lontano dalla esperienza quotidiana, eppure molto più vicino e più frequente di quanto si pensi”.

Altri politici si sono schierati dalla parte dell’esorcista. “Ho letto le considerazioni di Don Aldo Buonaiuto, persona che conosco e reputo di assoluta serietà, ho visto il filmato in cui in effetti, a scopo satirico?, Virginia Raffaele a Sanremo in uno sketch sembra citare Satana varie volte – dice Maurizio Gasparri – Equivoco acustico? Modo di dire che potrebbe capitare a chiunque? Altro? Sarà la stessa Raffaele, ormai celebrata artista, a svelare il mistero. Così almeno questa coda, diabolica…, sanremese uscirà dal campo delle controversie festivaliere e resterà in campo solo la musica”.

“Prendere in giro, ridicolizzare e invocare il maligno di fronte a un pubblico di milioni di italiani, compresi minori, è alquanto discutibile – fa notare il senatore leghista Simone Pillon, membro fondatore del Comitato Family Day e autore del ddl sul diritto di famiglia – L’attrice comica Virginia Raffaele è solitamente molto brava, ma in questo caso fatichiamo a comprendere le sue scelte: su certe cose, che purtroppo causano sofferenze a molte persone, c’è purtroppo ben poco da ridere”.

E dei castelli infestati? Del voodoo? Della cartomanzia? Degli elfi dei boschi? Di Solange? Dello spiritello porcello non diciamo niente, eh ministro?”, ironizza invece Selvaggia Lucarelli condividendo il post di Salvini. Poi la penna de “Il Fatto Quotidiano” si fa seria e aggiunge: “ E comunque, seriamente parlando, è stato il festival del ricordo di Mia Martini e che cattivi siamo stati con la nostra superstizione, e poi un ministro associa una conduttrice al satanismo postando un articolo fesso sui rischi di invocare satana su un palco. Che schifezza”. Dello stesso avviso è Luca Bizzarri che commenta: “Virginia dice Satana, l’esorcista si lamenta e Salvini ‘capisce le preoccupazioni’.  Non sono io a fare politica, sono loro a fare i comici”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

GUARDA LO SKETCH INCRIMINATO (VIDEO)

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823