"Non mi manca, senza di lei sono serena", Alessia rinnega la madre - Perizona Magazine

“Non mi manca, senza di lei sono serena”, Alessia rinnega la madre

Daniela Vitello

“Non mi manca, senza di lei sono serena”, Alessia rinnega la madre

| 25/02/2018

Fabrizia scrive a “C’è posta per te” per riallacciare i rapporti con la sua unica figlia, Alessia, che da sei […]

Fabrizia scrive a “C’è posta per te” per riallacciare i rapporti con la sua unica figlia, Alessia, che da sei anni non vuole più né vederla né sentirla e rifiuta persino i regali per il nipotino. Lo scorso 8 ottobre, Fabrizia va a bussare a casa della figlia e scopre che non vive più lì. Fabrizia è devastata dall’idea di non sapere dove abiti Alessia, come sta e di non essere stata informata di essere diventata nonna per la seconda volta. A dividerle una storia di soldi. Ma non solo.

Alessia riceve in eredità dal padre una casa per il 50%. I genitori della ragazza si separano quando lei ha 11 anni. A 23 anni Alessia conosce Gaetano, il suo compagno, e dopo neanche 5 mesi di fidanzamento rimane incinta. Fabrizia non è contenta della cosa perché i ragazzi si conoscono da poco tempo, Gaetano è più grande di Alessia e non hanno una condizione economica tale da portare a termine una gravidanza.

Fabrizia espone le proprie perplessità e c’è una prima rottura tra lei e Gaetano. I due non si parlano più ma Fabrizia continua ad avere rapporti con la figlia e con il nipotino. Poi Alessia reclama il 50% della casa del padre per andarci a vivere ma Fabrizia le dice di no perché l’abitazione è stata affittata e lei ha bisogno di quei soldi per pagare il mutuo che grava su quella casa.

Ad un certo punto Fabrizia cede e comunica ai due che possono trasferirsi perchè gli inquilini se ne sono andati. Alessia replica così: “Gaetano ha detto che quella casa non ci serve, ci dovevi pensare prima”. Da quel momento i rapporti tra lei e sua figlia si interrompono e Alessia si rivolge a un avvocato per avere la sua parte di eredità.

“Noi abbiamo trovato dove vive, ma il compagno di tua figlia ha chiesto di non fare sapere dove vivono. Non possiamo fare diversamente”, la avvisa Maria De Filippi. Gaetano non ha accettato l’invito. Alessia fa il suo ingresso in studio ed è visibilmente agitata.

“Mi manchi da morire, scusami se ho sbagliato, perdonami se non sono riuscita a capire le tue esigenze – dice Fabrizia in lacrime – A volte anche i genitori sbagliano. Ti amo tanto, sei la mia vita, ho solo te. Perdonami se puoi. Dimmi se posso fare qualcosa per te, se posso appianare queste cose. Non ce la faccio più. Mi manchi tanto”.

“Gaetano non vuole mia madre nella sua vita – spiega Alessia – Questo non mi influenza, anche oggi ha detto ‘Vai e fai quello che ti senti’. Lei si è sempre intromessa tanto. Mi ha sempre condizionato sia nelle amicizie che con i fidanzati. Non potevo portare a casa nessuno, se tornavo a casa più tardi mi aspettava dietro alla porta con il mattarello. Ho smesso di andare a scuola e mi sono trovata un lavoro”.

“Io non voglio che sappia più niente di me – prosegue – da quando non è più nella mia vita sono serena. Mi sono fatta da sola, sono diventata mamma da sola, lei non c’è mai stata. Ero io che andavo a casa sua, lei a casa mia non veniva mai. È sempre stata dura nei miei confronti. Bisognava fare quello che diceva lei, io non potevo fare quello che volevo. Una volta mi ha prestato la macchina per andare a una Comunione, siamo tornati a mezzanotte e ci ha dato dei ‘genitori snaturati’ perchè il bambino aveva un mese. Per la casa lei ha detto ‘Sposatevi, andate in comune e vi do la casa’. Quando sono entrata nella famiglia di Gaetano, ho capito cos’è una famiglia. Lei non mi manca. Se ho un problema ho loro e loro hanno me. Non sto dicendo che la odio, però non voglio che faccia parte della mia vita, perché mi crea disturbo. Penso ‘Cosa ho fatto di male per avere una mamma che si è comportata così nei miei confronti?'”.

Fabrizia nega tutto e Alessia sbotta: “Sei venuta qui per chiedermi scusa continuando a dire bugie. Mi hai fatto terra bruciata con tutti. Sono andata a trovare mio nonno e mi ha chiuso la porta in faccia, un uomo di 84 anni che adesso mi telefona di nascosto da tutti quanti. Sapevo che era lei oggi, ma non mi ha fatto nessun effetto. Se fossi sincera, magari le cose sarebbero diverse. Io ci sono stata tanto male. Eravamo senza lavoro, senza soldi e con un bambino da crescere, se non fosse stato per mio suocero e per mia cognata saremmo finiti in mezzo a una strada. Ora sto bene, mi sono creata la mia famiglia e sono serena. Puoi chiudere la busta”.

“Ti prego dammi una possibilità per favore. Cosa devo fare? Va bene ho sbagliato in tutto, si può sbagliare nella vita e si può anche chiedere scusa. Sono stata una pessima madre, che altro devo fare?”, la implora la madre.

“Essere sincera – ribatte la figlia – Dovremmo partire da quando ti sei separata da papà ad oggi. Crescendo le cose si scoprono, ricordatelo. Io e papà ti abbiamo visto, eravamo alla finestra del bagno. Non voglio andare oltre”. “Scendevo solo da una macchina”, si difende Fabrizia. “Non mi sembra il caso”, chiosa la conduttrice facendo chiudere la busta.

GUARDA IL VIDEO

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965