Paolo Conticini: "Io e Giada vorremmo un figlio, ma lui ha minato il nostro matrimonio" - Perizona Magazine

Paolo Conticini: “Io e Giada vorremmo un figlio, ma lui ha minato il nostro matrimonio”

Daniela Vitello

Paolo Conticini: “Io e Giada vorremmo un figlio, ma lui ha minato il nostro matrimonio”

| 14/11/2016

Ospite di “Domenica Live”, Paolo Conticini ricorda i suoi esordi al concorso di bellezza “Il più bello d’Italia”: “Non vinsi, presi questa occasione come un viaggio di divertimento insieme a dei miei amici. Partimmo da Pisa, in 4-5 e facemmo questi tre giorni a Diano Marina dove partecipai a questo concorso. Però è stata la mia fortuna”. E pensare che il padre immaginava per lui un futuro da impiegato di banca.

L’attore dei cinepanettoni presenta la moglie Giada, che lo raggiunge in studio con il loro cagnolino Iago.  “Lui ha minato il nostro matrimonio – scherza Conticini – Si mette sempre in mezzo. Da quando c’è lui non c’è più verso di far niente…Dorme quasi sempre con noi. Non è facile stare lì nel letto, con questo che ci guarda mentre facciamo l’amore. Nella sua stanzetta non vuole mai stare”.

Paolo e Giada svelano i loro progetti per il futuro: “Non abbiamo figli per il momento. Ci stiamo lavorando”. Iago permettendo. Infine, l’attore racconta un aneddoto legato al giorno del loro matrimonio: “Dovevamo sposarci alle 7 della sera. Non avevamo fatto né addio al nubilato, né addio al celibato. La mattina me ne sono andato al mare. Lei ha avuto la brillante idea di stirare il suo abito, lei che non stira mai. Il ferro è scoppiato ed è fuoriuscito tutto il calcare nero. Io ero al mare rilassato con un amico, suona il telefono ed era lei che in lacrime, mi diceva del vestito. Era diventato rosa e nero, sembrava la maglia del Palermo. Ho preso la macchina e sono corso da lei. Mia madre, poi, ha risolto il problema”.

GUARDA IL VIDEO

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965