Simona Ventura nella sua autobiografia: "Ho rischiato di morire per amore" - Perizona Magazine

Simona Ventura nella sua autobiografia: “Ho rischiato di morire per amore”

Daniela Vitello

Simona Ventura nella sua autobiografia: “Ho rischiato di morire per amore”

| 02/10/2016

L’infelice idea di Stefano Bettarini di rendere noto l’elenco delle amanti avute negli anni del suo matrimonio con Simona Ventura ha scatenato un putiferio mediatico. Come pure le dichiarazioni sessiste di Clemente Russo immediatamente querelato dalla Ventura che ha preferito glissare per l’ennesima volta sull’atteggiamento dell’ex marito ritenendo “ogni commento superfluo”.

D’altronde della rottura con l’ex calciatore, dal quale ha avuto due figli, la conduttrice aveva già ampiamente parlato nella sua autobiografia e in questi termini: “E’ la fine. Dal 1996 a quel 2004 non avevo mai guardato un’altra persona, un altro uomo. Ero innamorata di mio marito. La Callas è morta per amore, io ho rischiato di fare la sua stessa fine. Mai avrei pensato di poter soffrire così. Così tanto. Dio mi ha voluto mettere alla prova e, alla fine, dico che tanto dolore mi ha reso una donna migliore, più forte. Ma non è stato facile. Certo, potevamo fingere. Quanti personaggi pubblici lo fanno? Ma io, no. Non potevo, non volevo. Mi era arrivato in faccia un treno, non potevo fare finta di niente. Con Stefano il bene durerà per tutta la vita: ma l’amore no, quello è finito. Purtroppo è finito”.

I rapporti tra i due ex coniugi, dalla separazione, sono stati tutt’altro che distesi. Mentre ci si chiede come la produzione del “Grande Fratello Vip” abbia intenzione di trattare il caso “Bettarini-Russo”, ovvero se accoglierà l’invito rivolto dalla Ventura tramite il suo legale di far calare il silenzio su un argomento di cui gradirebbe “riparlare solo nelle sedi giudiziarie opportune”, da più parti si invoca l’espulsione dal reality dei due concorrenti.

In prima linea c’è Selvaggia Lucarelli che ha detto la sua in un articolo uscito oggi su “Il Fatto Quotidiano”: “Quanta mestizia nel vedere un uomo di 44 anni che usa le donne come cotone nelle mutande per farci credere di essere un barbaro del materasso, l’Attila delle lenzuola. E in effetti sì, dove passa Bettarini non resta nulla. Non nel senso che le sue conquiste finiscono consunte dalla passione però, ma nel senso che quest’uomo, al suo passaggio in tv o nello sport, non riesce mai a lasciare altro di sé che non sia il vuoto pneumatico. Il nulla. O, in alternativa, badili di figuracce o livore….Ma torniamo al chiacchiericcio con Clemente Russo, uno che ha fatto il pugile e ahimè, è un peccato che abbia vinto spesso perché forse non ne ha prese abbastanza....Bettarini gli racconta i molteplici tradimenti alla ex moglie arrivati, a suo dire, dopo un tradimento di lei (certo, una reazione, povera stella), e il pugile suonato (di testa però) pensa bene di dare della “z…” alla Ventura per poi aggiungere che lui al posto suo l’avrebbe ammazzata…Ora mi auguro due cose: la prima è che Mediaset cacci dal Gf questi due eunuchi mentali. Non passi l’idea che la bestemmia venga punita e lo zo**** a una donna sia acqua fresca. La seconda è che le donne citate chiedano tanti di quei soldi di risarcimento a tutti e due che ce li ritroveremo entrambi a fare gli uomini sandwich per gli shuttle diretti a Malpensa”.

LEGGI ANCHE: Bettarini nella bufera, Simona Ventura passa alle vie legali

LEGGI ANCHE: Terremoto al “GF Vip”, Bettarini: “Ho tradito più volte la Ventura e anche lei mi tradì”

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965