L'ex moglie di Schillaci in tv dopo lo sfratto: "Dormirò in tenda per tutta la vita" - Perizona Magazine

L’ex moglie di Schillaci in tv dopo lo sfratto: “Dormirò in tenda per tutta la vita”

Daniela Vitello

L’ex moglie di Schillaci in tv dopo lo sfratto: “Dormirò in tenda per tutta la vita”

| 09/05/2016

“Domenica Live” racconta l’evoluzione della vicenda che ha per protagonista Rita Bonaccorso. Lo scorso 28 aprile, l’ufficiale giudiziario ha posto i sigilli alla villa palermitana dell’ex moglie di Totò Schillaci. 

La Bonaccorso, che si proclama vittima di un’ingiustizia, è stata condannata a pagare i creditori di una gioielliera fallita nel 1994, di cui risulterebbe “socia apparente”. Dalla data dello sfratto, eseguito alla presenza delle forze dell’ordine e delle telecamere del programma Mediaset, Rita vive in una tenda davanti al cancello della villa da  2,5 milioni di euro. “Dormirò qui per tutta la vita”, minaccia. Al momento dello sfratto, è stata ricoverata in ospedale perchè, come scritto dai giornali, avrebbe aperto il gas nel tentativo di far saltare tutto in aria”. 

Ospite di Barbara D’Urso, ribadisce per l’ennesima volta la sua posizione: “La mia non è una protesta, io dormo in tenda perchè non ho casa. Non voglio andare da mia mamma o da mia sorella, io ho diritto di avere la mia casa perchè c’è un errore giudiziario…Non ho paura di stare lì da sola, ho solo voglio di verità. Per 23 anni ho ascoltato la legge, tutto quello che mi dicevano i miei legali…Non è vero che volevo fare esplodere la casa, voglio proteggerla, io voglio la mia casa”. 

La conduttrice manda in onda le immagini che la ritraggono mentre chiede ai poliziotti di arrestarla. “Io di casa non esco”, urla appena tornata dall’ospedale con le bende ai polsi, conseguenza di alcuni pugni sferrati per rabbia. “Io non voglio uccidermi, lo voglio dire a tutta l’Italia, la mia è una richiesta d’aiuto”, spiega. Quindi rivolge un appello al sindaco di Palermo Leoluca Orlando e al presidente della Regione Rosario Crocetta: “Nessuno mi ha dato aiuto. A Renzi ho scritto 3000 lettere. Io non ho sostegno. Le istituzioni dove sono in questo caso? La politica dov’è? Io dormo fuori casa e questo non è solo il mio problema. Io dò dimostrazione della gente che va in tenda, che non ha un’altra casa”. 

Barbara D’Urso annuncia una sorpresa: l’arrivo in studio dei figli Jessica e Mattia, nati dalla sua unione con Totò Schillaci. Dopo lo sfratto, i ragazzi si sono trasferiti a casa del padre. A prendere la parola è Jessica: “Mia madre non ha mai avuto intenzioni belliche o di fare cose che potessero mettere a repentaglio la sua vita e quella degli altri. Ha soltanto manifestato per un diritto, per la casa in cui ci ha cresciuto e ci ha fatto diventare le persone che siamo...I creditori avranno ragione ma si sono costituiti con una firma falsa. Mia madre è vittima di una truffa, mia madre è la vera vittima e i colpevoli sono a casa a riposare. Noi stiamo da nostro padre e lo ringrazio pubblicamente per tutto quello che ha fatto per noi in questi anni, perchè ci ha fatto studiare visto che mamma non ha potuto mandarci avanti. Dico anche che mio padre in passato ha cercato più volte di togliere il debito di mia madre però non c’è riuscito. Mia madre è innocente, questi soldi sono rubati”.

L’INTERVISTA A RITA BONACCORSO (VIDEO)

L’INGRESSO IN STUDIO DEI FIGLI DI RITA BONACCORSO (VIDEO)

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965