Madonna da Fazio, il "cuore ribelle" della popstar strega l'Italia - Perizona Magazine

Madonna da Fazio, il “cuore ribelle” della popstar strega l’Italia

Daniela Vitello

Madonna da Fazio, il “cuore ribelle” della popstar strega l’Italia

| 08/03/2015

Alla vigilia dell’uscita mondiale dell’album “Rebel Heart” e dopo 15 anni di assenza dalla tv italiana, Madonna sbarca a “Che tempo che fa” avvolta in un mantello nero che lascia scoperte soltanto le gambe. Queste ultime sono in primo piano durante l’intera intervista che rilascia seduta sul bracciolo della poltrona. Un po’ troppo per il pudico Fazio che toglie via la cravatta ammettendo: “Nessuno si è mai seduto così…E’ molto difficile parlare con te, sono molto distratto, confesso la mia debolezza”. “Fa caldo?”, chiede lei con fare malizioso.

Da qui in avanti, è chiaro che le redini delle conversazione le tiene la popstar. In un’atmosfera da “50 sfumature di grigio”, il conduttore recita la parte del “sottomesso” felice di inchinarsi alla sua “dominatrice”. Fazio versa in uno stato di beatitudine ed incassa con nonchalance qualsiasi rimprovero. Sorride quando la regina del pop lo zittisce con “Scusa, sto ancora parlando” mentre osa interromperla e quando sbattendo le ciglia lo gela con un “Non sono certa di aver capito la domanda”.

L’intervista è incentrata sul disco. “I tuoi figli cosa ne pensano?”, chiede il conduttore. “Ho chiesto la loro opinione, la chiedo sempre, io mi baso molto sui loro gusti – replica Maddy – Gli è piaciuto il disco, hanno dei buoni gusti. Ma non significa che gli piacciano tutte le canzoni”. “Beh, hanno carattere come la mamma”, sentenzia il padrone di casa con aria sognante. Louise Veronica Ciccone spiega meglio l’essenza di “Rebel Heart”: “Ci sono due lati molto forti della mia personalità. C’è il lato ribelle, provocatorio, che lotta per la libertà e poi c’è il lato romantico della ragazza che crede nell’amore vero ed è pronta a dare il cuore. L’album è l’illustrazione di entrambi i lati”.

Dopo aver bacchettato Fazio sul concetto di “libertà”, accetta senza troppo entusiasmo il calice di vino che le viene offerto, controllando l’etichetta della bottiglia. Il conduttore fa il finto offeso: “Scusa, ma ti pare che sbaglio vino con te?”. Il brindisi è al “rebel heart” della popstar che lo estende “A tutti noi perché sia possibile trovare dentro di noi il nostro cuore ribelle”. Fazio accenna all’attentato contro Charlie Hebdo e Madonna esprime la sua opinione in proposito: “Quello che è accaduto a Parigi ci ha fatto capire che dobbiamo essere più tolleranti gli uni verso gli altri”.

Poi si passa a parlare dell’evoluzione della popstar e del suo essere artista a 360 gradi: “Tu avevi chiaro il tuo percorso? Sapevi cosa saresti voluta diventare?”. “No, non lo avevo chiaro – risponde – vivevo in una specie di gabbia e volevo uscirne attraverso l’arte, la danza, la musica, i film. Sapevo che una di queste strade mi avrebbe fatto uscire da questa gabbia. In effetti, ce l’ho fatta”.

Dall’uso del suo corpo come opera d’arte (“Certo, io sono un’artista e il mio corpo è un modo di esprimermi”) all’amore per arte. Sul videowall fa capolino un autoritratto di Frida Kahlo. “Un vero cuore ribelle, era il mio modello da giovane”, confida. Poi è la volta di un dipinto di Tamara de Lempicka che Madonna, collezionista d’arte, custodisce in casa: “E’ l’immagine di una donna molto voluttuosa, alcuni direbbero che è grassa, invece è bellissima. Poi ha le catene ai polsi e per me è un’illustrazione di come mi sono sentita quando sono cresciuta come artista donna. Mi sono sentita incatenata, imprigionata perché non avevo la stessa libertà degli uomini eterosessuali”.

Dalla trasgressione alla normalità. Fazio tenta di deviare la conversazione chiedendo il resoconto di una sua giornata tipo a New York. La popstar appare delusa dalla domanda: “Ma davvero?…Posso dire qualcosa che ti scioccherà. Tutte le mattine prego coi bambini prima di andare a scuola. Mi alzo presto e poi ritorno a dormire”. Due le canzoni presentate a “Che tempo che fa”: “Devil Pray” (in anteprima mondiale) e “Ghost town”.

In chiusura, Fazio ricorda la tappa italiana del tour di Madonna (il 21 novembre a Torino) e le dona un mazzo di mimose, “simbolo di libertà ed emancipazione”. La popstar, che ama le rose bianche, è stupita e sembra non conoscere questo fiore. Ma alla parola “libertà” afferra il mazzo e si presta ai flash dei fotografi.

GUARDA L’INTERVISTA COMPLETA (VIDEO)

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965