Belen parla di Corona: "Il carcere è ingiusto, bastava una multa" - Foto - Perizona Magazine

Belen parla di Corona: “Il carcere è ingiusto, bastava una multa” – Foto

Daniela Vitello

Belen parla di Corona: “Il carcere è ingiusto, bastava una multa” – Foto

| 21/11/2014

Belen Rodriguez si racconta in una lunga intervista a “Panorama“. La showgirl argentina dice innanzitutto la sua sulla decisione di quattro senatrici di presentare un disegno di legge contro l’uso stereotipato del corpo della donna nella pubblicità: “Esibisco una bellezza apprezzata, tutto qui. Insieme a un sorriso. Ma non in maniera volgare, non con tripli sensi, mai contro le donne, non a tutti i costi. Mi offro sorridendo a chi vuole guardare il mio corpo, e posso aggiungere? Con la mia testa. Col mio modo di proporlo. Che è mio, e non sarà magari da grande intellettuale, ma lo sento, come dire, sano. Certo il pubblico è diverso dal privato, e che discorsi, per chi non è così?”.

C’è poi spazio per una frecciatina a Selvaggia Lucarelli che, in riferimento a Belen, ha parlato di “bisogno patologico di esibizione”: “È la sua assenza di solidarietà con le donne a darmi fastidio. E dire che Selvaggia, talvolta, espone il reggiseno più del mio. Aveva una carriera che in tv non cresceva tantissimo”.

Ma l’opinionista dalla lingua tagliente non è l’unica con la quale la soubrette si è trovata a discutere. Nella lista, c’è anche Vladimir Luxuria: “È una persona molto intelligente. Si adatta molto più di me ai meccanismi tv. (…) Se serve televisivamente metterti in mezzo, lei segue il consiglio dell’esperto senza guardarti in faccia. E non aggiungo altro per non sputtan****”.

A sorpresa, Belen si esprime sul suo ex Fabrizio Corona, rinchiuso nel carcere di Opera: “L’hanno condannato perché di troppo aveva il carattere. Spaccone, arrogante, ultimativo. Anche se dovevano dargli una multa salata, salatissima, ma una multa. Il carcere è ingiusto”.  “Sanno tutti – continua – che il metodo usato da Fabrizio per mettere a profitto le sue foto era tanto ambiguo quanto generalizzato. Ci passai perfino io con un altro fotografo. Ripresero mia sorella nuda, al mare. ‘Diffondiamo le foto?’ mi dissero. ‘O preferite due servizi su voi due, insieme?’ Facemmo i due servizi”.

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965