La fidanzata di Mertens: "Napoli bella, a parte rifiuti e camorra" - Perizona Magazine

La fidanzata di Mertens: “Napoli bella, a parte rifiuti e camorra”

Daniela Vitello

La fidanzata di Mertens: “Napoli bella, a parte rifiuti e camorra”

| 05/08/2014

E’ polemica dopo alcune dichiarazioni pubblicate da Kat Kerkhofs, fidanzata dell’asso del Napoli Dries Mertens, sul suo blog. La giovane olandese utilizza il sito (julietsjourney.com) per raccontare delle sue esperienze in giro per il mondo al seguito dell’amato. Quando arriva il momento di parlare di Napoli, la Kerkhofs spende belle parole ma non esita neanche a bacchettarla tirando in causa le pecche. “Dopo un anno passato come una turista novellina a cercare di adattarmi ai ritmi della città (cosa che credo sia impossibile) – scrive Kat – posso affermare che Napoli è una delle città più sottovalutate d’Europa. La frase di Goethe ‘vedi Napoli e poi muorì non potrebbe essere più appropriata, perchè la bellezza della città va oltre ogni descrizione. Ma Napoli non ha una buona reputazione tra i turisti: venire qui non è paragonabile a qualsiasi altro viaggio normale, è una città difficile, piena di contraddizioni, ma come accade per le persone, devi conoscere la sua storia per capirla”.
“Prima di venire qui mi immaginavo situazioni tipo ‘Il padrino’, con sparatorie in strada e offerte che non avrei potuto rifiutare – prosegue – Ma non succede niente di tutto questo. Se sei un criminale devi stare attento, ma questo accade in ogni città. Però ci sono anche storie serie: per fare dei lavori spesso bisogna chiamare una ditta della camorra e in molte zone di Napoli, bar e ristoranti pagano il pizzo. Questa è una situazione triste e incomprensibile per uno straniero, ma per i napoletani è normale e da turisti non ve ne accorgerete neanche”.
L’unica cosa che noterete e dovrete sopportare – bacchetta – è il meraviglioso odore di immondizia per le strade. Negli ultimi dieci anni la camorra ha trovato un nuovo modo di lucrare: l’ecomafia che è un affare molto sporco. Smaltiscono illegalmente i rifiuti tossici e per far proseguire questo affare sabotano la costruzione di nuovi siti di smaltimento». «Napoli – spiega la fidanzata di Mertens – è famosa per la crisi dei rifiuti nel 2007 quando le discariche erano piene e nessuno più raccoglieva l’immondizia. Fortunatamente questo è passato ma la raccolta dei rifiuti non è ancora perfetta. Infatti mi sembra di essere l’unica persona a Napoli a fare la raccolta differenziata“.
La giovane aggiunge anche una foto della sua cagnolina Juliet accanto ad un mucchio di rifiuti con il commento: “Juliet ama annusare l’immondizia durante le nostre passeggiate”, aggiungendo che “anche questi aspetti rendono interessante Napoli. Posso dire che da un anno che viviamo qui non mi sono mai imbattuta nella camorra”. Poi la fidanzata di Mertens loda “la bellissima mentalità dei napoletani. Anche se venite come turisti vi accorgerete che sono orgogliosi di aiutarvi”. E conclude con qualche consiglio di viaggio. “Non menzionate le città del nord, specialmente Milano che è il nemico, soprattutto nel calcio…Non mettete orologi costosi, le rapine avvengono quando mostrate orologi preziosi, quindi lasciateli a casa…Evitate i Quartieri spagnoli di sera. Non fraintendetemi, sono un quartiere bellissimo che vale la pena visitare, così come Spaccanapoli, ma ogni città ha quartieri da evitare di notte”.

Copyright © 2024

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965