Federica Panicucci: "Ero la babysitter del figlio di Bonolis, ecco quanto guadagnavo"

Federica Panicucci: “Ero la babysitter del figlio di Bonolis, ecco quanto guadagnavo”

Daniela Vitello

Federica Panicucci: “Ero la babysitter del figlio di Bonolis, ecco quanto guadagnavo”

| 11/03/2022
Federica Panicucci: “Ero la babysitter del figlio di Bonolis, ecco quanto guadagnavo”

4' DI LETTURA

Federica Panicucci festeggia i 35 anni di carriera e si confessa in una lunga intervista al “Corriere della Sera”. Durante la chiacchierata con la giornalista, la conduttrice Mediaset racconta un particolare inedito del suo passato. La Panicucci aveva 17 anni quando il custode del suo palazzo le disse che un inquilino cercava una babysitter per il figlio. Quell’inquilino era Paolo Bonolis. “Sembra piuttosto incredibile, però è stato davvero così – ricorda – ho fatto da babysitter al primo figlio di Paolo Bonolis, Stefano. Aveva nove mesi, quando mi chiamavano badavo a lui… Paolo mi dava 4mila lire l’ora”.

Marco Bacini e Federica Panicucci (Foto Instagram)

“Paolo mi diede il numero di un’agenzia”

“Andavo a scuola e per me era un lavoretto… – prosegue – Lui all’epoca faceva il conduttore di Bim Bum Bam. Una sera, mentre ero da lui, gli chiesi di poter accendere la tv per vedere il concorso di modelle The look of the Year, programma che in futuro avrei anche condotto. In quel momento mi disse: ‘Perché non provi anche tu a fare la modella?’. E mi diede l’indirizzo dell’agenzia che poco dopo mi fece fare il provino per Portobello. Se Paolo non mi avesse dato l’indirizzo di quell’agenzia, chissà come sarebbero andate le cose…”.

Il debutto a “Portobello”

Federica, che sognava sin da bambina di lavorare in tv, fu scelta come “una delle protagoniste del Centralone di Enzo Tortora, in quel famoso 20 febbraio 1987 in cui lui tornò in tv dopo le vicissitudini giudiziarie”. “C’era un intero Paese fermo per rivederlo, dopo il carcere – ricorda – Io, completamente a bocca asciutta del mondo dello spettacolo, mi sono trovata in questa realtà pazzesca. Sono sensazioni che ancora oggi mi porto dentro, le ricordo alla perfezione”.

Marco Bacini e Federica Panicucci (Foto Instagram)

“Il Festivalbar? Non ero pronta”

La gavetta di Federica Panicucci è stata lunghissima: dalla “piccola tv privata dove mi pagavano 50 mila lire a puntata” all’approdo in Mediaset, a “Il Gioco della Coppie” (“Al casting, dissi a Gianna Tani: ‘Sono qui ma non per fare la concorrente, vorrei diventare la hostess di Marco Predolin’. E mi presero. Ci rimasi per tre anni”). Fino ad arrivare al “Festivalbar”: “Non ero pronta. Ero terrorizzata, anche perché non avrei dovuto presentarlo io. Ma chi era stato scelto aveva avuto un imprevisto. Mi chiamò Vittorio Salvetti così presi la mia macchina, armata di stradario, alla volta di Ascoli Piceno. Nessuno mi aveva preparato al boato dei 30 mila in piazza: parlavo ma non riuscivo a sentirmi, fu una delle sensazioni più forti mai provate”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Federica Panicucci (Foto Instagram)

“Nella vita non mi sono fatta mancare nulla”

Con i primi guadagni, la conduttrice comprò casa alla nonna paterna. Quanto a lei, per sua stessa ammissione, non si è mai privata di nulla. “Devo dire che nella mia vita mi sono anche divertita sempre tanto – ha confessato – Amicizie, viaggi, feste… ero molto concentrata sul lavoro ma nella vita privata non mi sono fatta mancare nulla. Ho fatto vacanze a Formentera con feste fino all’alba assieme a comitive di amici che arrivavano da varie parti d’Italia. Nelle case che affittavamo assieme veniva gente da tutta l’isola. Sapere di non aver sacrificato la mia vita privata dà una bella sensazione”.

LEGGI ANCHE: Sorpresa in diretta per Federica Panicucci, Francesco Vecchi imbarazzato

Federica Panicucci (Foto Instagram)

“Il cambiamento è doloroso ma è una forma di rispetto”

“Oggi mi sento una persona centrata – confida – Ho un compagno che mi ama e che amo (l’imprenditore Marco Bacini, ndr.), il lavoro che sognavo e due figli meravigliosi che mi ricordano ogni giorno quanto sia straordinario vederli crescere. A volte il cambiamento può essere doloroso ma sono convinta che sia una forma di rispetto nei confronti di noi stessi”.

Federica Panicucci con i figli Sofia e Mattia (Foto Instagram)

“In discoteca i fan si attaccavano ai miei capelli”

“I cambiamenti mi provocano disagio, perfino se devo anche solo tagliare i capelli – conclude – E quindi rimandavo, rimandavo e alla fine erano diventati così lunghi da identificarmi: chi è Federica Panicucci? Ah sì, quella con i capelli lunghi. Quando facevo le serate in discoteca capitava che i fan si attaccassero proprio ai capelli… era veramente complicato. Per anni sono stati un simbolo”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 11/03/2022 19:55
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965