"Da 7 anni vivo nel buco", Massimo Bossetti scrive una poesia in carcere e vince un premio letterario

“Da 7 anni vivo nel buco”, Massimo Bossetti scrive una poesia in carcere e vince un premio letterario

Daniela Vitello

“Da 7 anni vivo nel buco”, Massimo Bossetti scrive una poesia in carcere e vince un premio letterario

| 18/11/2021
“Da 7 anni vivo nel buco”, Massimo Bossetti scrive una poesia in carcere e vince un premio letterario

2' DI LETTURA

Condannato all’ergastolo per il delitto di Yara Gambirasio

  • E’ arrivato terzo ad un concorso letterario e ha vinto un premio di 100 euro
  • Il componimento scritto in prigione: “Da 7 anni, penso al giorno che sarò fuori”
  • Al concorso ha partecipato anche l’ex brigatista Cesare Battisti

Massimo Bossetti, condannato all’ergastolo per l’omicidio della 13enne Yara Gambirasio, ha partecipato ad un concorso letterario classificandosi terzo e vincendo un premio di 100 euro. A svelarlo è il settimanale “Oggi” che anticipa la notizia che sarà approfondita dalla trasmissione “Iceberg” di Telelombardia. Il magazine pubblica anche la poesia con cui l’ex muratore di Mapello ha partecipato a “Scrittori dentro 2021” dal carcere in cui sta scontando la sua condanna per il delitto della giovane ginnasta scomparsa il 26 novembre 2010 e il cui cadavere è stato scoperto il 26 febbraio 2011. Bossetti continua a professarsi innocente e lotta per una revisione del processo.

Massimo Bossetti e Yara Gambirasio (Foto da video)

“Da sette anni, penso al giorno che sarò fuori”

“Da sette anni vivo nel buco. C’è la mia branda, il mio sgabello, il mio Gesù – recita il componimento – Alle pareti è appeso il resto della vita, almeno quello che rimane. Da sette anni conosco ogni crepa, crepa dei muri, dei pavimenti, crepe del mio cuore. Da sette anni penso al giorno che sarò fuori, avrò bisogno di altri sette anni per aiutarmi a vivere”. Massimo Bossetti è sposato dal 1999 con Marita Comi e dalla loro unione sono nati tre figli. Al delitto di Yara Gambirasio è dedicato un film uscito lo scorso 5 novembre su Netflix diretto da Marco Tullio Giordana.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Yara Gambirasio (Foto da video)

Tra i partecipanti al concorso, altri detenuti “celebri”

Tra i partecipanti al premio letterario “Scrittori dentro 2021”, oltre a Massimo Bossetti, ci sono altri detenuti “celebri” della recente cronaca italiana. Primo fra tutti Cesare Battisti, secondo classificato nella sezione racconto breve. L’ex brigatista si trova oggi detenuto a Ferrara dopo uno sciopero della fame nel carcere di Rossano Calabro. E ancora Carlo Lissi, condannato all’ergastolo per aver massacrato moglie e figli a Motta Visconti nel 2014 e Andrea Pizzocolo all’ergastolo per aver filmato nel 2013 l’omicidio e lo stupro del cadavere di una escort a Olgiate Olona, nel Varesotto.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI


Pubblicato il 18/11/2021 12:48
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965