"Buffone, che ca**o esulti?", il famoso rapper inveisce contro Salvini a San Siro

“Buffone, che ca**o esulti?”, il famoso rapper inveisce contro Salvini a San Siro

Daniela Vitello

“Buffone, che ca**o esulti?”, il famoso rapper inveisce contro Salvini a San Siro

| 08/11/2021
“Buffone, che ca**o esulti?”, il famoso rapper inveisce contro Salvini a San Siro

Alta tensione durante il derby Milan-Inter

  • La bagarre è scoppiata in tribuna d’onore
  • E’ successo dopo il pareggio dei rossoneri
  • La nota diramata alla stampa dalla Lega

Alta tensione ieri sera a San Siro durante il derby Milan-Inter. Dopo il gol del pareggio dei rossoneri, in tribuna d’onore è scoppiata la bagarre. Il rapper Ghali ha cominciato ad inveire contro Matteo Salvini. Che il cantante non stimi il leader della Lega è cosa arcinota. Nel 2019, nel testo di uno dei suoi brani, Ghali diede del fascista a Salvini: “Alla partita del Milan ero in tribuna con gente / C’era un politico fascista che annusava l’ambiente”.

Ghali (Foto Instagram)

La ricostruzione di “Dagospia”

A ricostruire quanto accaduto ieri allo stadio ci ha pensato “Dagospia”. “Ero seduto dietro a Ghali – si legge – Al nostro gol, è saltato in piedi per esultare e quasi immediatamente ha urlato, rivolto a Salvini (a 5 metri alla sua destra): “Buffone, tu che caz*o esulti? Ha segnato un neg*o (in realtà era un autogol di De Vrij, ndr.). Un neg*o come me, come tanti e come tanti di quelli che tu fai morire in mare! Vergognati!”. Salvini è rimasto muto e seduto, e l’invettiva è durata un minuto circa.  Qualcuno in tribuna ha provato a prendere le difese di Salvini, ma pochi ed in modo contenuto; altri hanno urlato ‘dai Ghali’”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Matteo Salvini (Foto Instagram)

“È arrivata quindi la sicurezza dello stadio per provare a ridurre la vicenda (non facile, Ghali era davvero furioso) – si legge ancora – e quindi è venuto persino Maldini a parlargli per provare a tranquillizzarlo. Quindi, subito all’intervallo si è appalesato un nutrito gruppo di poliziotti e Ghali non è tornato al suo posto”.

GUARDA IL VIDEO

Ghali (Foto Instagram)

La nota della Lega

La Lega ha diramato una nota alla stampa in cui ricostruisce così l’accaduto: “Matteo Salvini è stato aggredito verbalmente da Ghali durante il primo tempo di Milan-Inter di ieri sera. Il leader della Lega era in tribuna con il figlio, e subito dopo il gol del pareggio gli si è avvicinato il rapper in evidente stato di agitazione. Ghali ha urlato una serie di insulti e di accuse farneticanti a proposito dell’immigrazione, cercando di filmarsi col cellulare, ed è stato subito allontanato, tra lo sconcerto degli altri spettatori. La società rossonera si è scusata con Salvini, che sul momento non aveva riconosciuto Ghali né aveva compreso i motivi della sua alterazione”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823