Clarissa, Lulù e Jessica sono vere principesse? La loro verità in diretta e la nota della famiglia

Clarissa, Lulù e Jessica sono vere principesse? La loro verità in diretta e la nota della famiglia

Daniela Vitello

Clarissa, Lulù e Jessica sono vere principesse? La loro verità in diretta e la nota della famiglia

| 02/10/2021
Clarissa, Lulù e Jessica sono vere principesse? La loro verità in diretta e la nota della famiglia

Le tre sorelle replicano alle accuse

  • Il padre delle tre concorrenti del “GF Vip” si trova davvero in prigione
  • “Non ci vergogniamo di lui, sappiamo qual è la verità”
  • “Dicono che non siamo principesse? Siamo abituate all’invidia”
  • Jessica legge in diretta un comunicato della sua famiglia

Ieri sera, in diretta, Clarissa, Jessica e Lulù Hailé Selassié hanno risposto alle accuse che le hanno viste protagoniste in questi ultimi giorni. Il primo punto affrontato durante la puntata del “Grande Fratello Vip” riguardava la detenzione in carcere del padre delle tre principesse. Notizia diffusa dal settimanale “Oggi” e confermata dalle tre sorelle.

“Non siamo in un’aula di tribunale e quindi la giustizia farà il suo corso – ha premesso Alfonso Signorini invitando le tre concorrenti a chiarire la vicenda – Vostro padre si trova attualmente recluso, non sappiamo come andrà a finire perché la giustizia ha i suoi tempi”.


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Jessica Hailé Selassié (Foto da video)

“Non ci vergogniamo di nostro padre”

Jessica ha parlato anche per conto delle due sorelle. “Noi lo sapevamo già, non è una notizia nuova – ha svelato – Siamo comunque venute qui perché non abbiamo vergogna, amiamo nostro padre, siamo super fiere di lui e siamo venute qui proprio per portare in alto il suo nome. Per noi non è un problema condividere questa cosa con i ragazzi della casa. Nostro padre è stato arrestato a giugno”.

Clarissa, Jessica e Lucrezia Hailé Selassié (Foto da video)

“Noi sappiamo qual è la verità”

“Perché non ci avete detto nulla? – ha chiesto il conduttore – Perché noi non ne sapevamo niente”. “Nostro padre è una persona e noi siamo tre individui separati nonostante portiamo lo stesso cognome – ha spiegato Jessica – Non ci sentivamo di condividere un nostro dolore e volevamo rispettare la sua privacy. Partecipando al Grande Fratello ovviamente è uscito fuori ma non c’è problema. Nostro padre ci ha detto di stare tranquille e di continuare il nostro percorso e noi lo abbiamo fatto perché soprattutto noi non ci vergogniamo di nostro padre e sappiamo qual è la verità”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Clarissa, Jessica e Lucrezia Hailé Selassié (Foto da video)

“Dicono che non siamo principesse? Siamo abituate all’invidia”

Ma non è finita qui. Perché nel corso della puntata, le tre sorelle hanno smentito anche l’indiscrezione lanciata da “Oggi” secondo cui non sarebbero vere principesse.

“Sapevamo che poteva uscire una notizia del genere – ha sentenziato Jessica – Siamo abituate da quando siamo piccole alle persone invidiose. Come tutto il mondo sa, 47 anni fa, c’è stata una rivoluzione che ha spodestato il nostro bisnonno e che ha portato tanto dolore anche alla nostra famiglia. Fratelli di mio padre, sue zie, cugini e cugine non hanno fatto in tempo a scappare, come ha fatto mio padre che è stato molto fortunato perché oggi noi non saremmo qui. Molte persone della nostra famiglia hanno subito violenze, torture, il carcere, perché facevano parte della famiglia Hailé Selassié. Mio padre è stato fortunato perché ha trovato una persona che l’ha portato in Italia. Arrivato in Italia, 47 anni fa, ha cambiato il cognome per salvarsi la vita. Poi è andato a Londra dove c’era suo zio, ha recuperato i contatti con alcuni membri della sua famiglia, sparsi in giro per il mondo. Noi siamo tranquille, sappiamo chi siamo e non ci vergogniamo. A palazzo c’era un giardiniere ed è l’uomo che ha portato mio padre in Italia per salvarlo”.

Jessica e Lucrezia Hailé Selassié (Foto da video)

Il comunicato della famiglia Selassié

Quindi Jessica ha letto in diretta un comunicato della sua famiglia: “La famiglia Selassié in merito alla notizia che riporta illazioni sulla sua discendenza può solo dire che il suo cognome e i suoi rapporti di parentela sono stati certificati sia dallo Stato Etiope che dallo Stato Italiano. Esistono documenti ufficiali che lo dimostrano e che saranno mostrati nelle sedi opportune qualora ce ne fosse bisogno. Teniamo a specificare che la nostra famiglia è unita più che mai e che Christian, Lucrezia, Jessica e Clarissa sono dei ragazzi di sani principi e di valore che non meritano la sofferenza di qualsiasi gogna mediatica. La famiglia invita Jessica, Lucrezia e Clarissa a non farsi turbare ulteriormente dal risalto della notizia e a continuare serenamente il loro percorso all’interno della casa del Grande Fratello fino a che il pubblico lo vorrà. Chiunque faccia illazioni in merito a quanto specificato in questa sede se ne prenderà la responsabilità. I Selassié sono forti e uniti e andranno sempre in giro a testa alta, consapevoli della loro onestà e dell’amore che li lega”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823