Lo sfogo di Giletti: “Non sono più quello di una volta, ho pianto spesso”

Daniela Vitello

Lo sfogo di Giletti: “Non sono più quello di una volta, ho pianto spesso”

| 11/06/2021
Lo sfogo di Giletti: “Non sono più quello di una volta, ho pianto spesso”

La confessione privata del conduttore di “Non è l’Arena”

  • Da un anno vive sotto scorta: “Non ho paura, ma provo del malessere”
  • La morte del padre, la madre che non sta bene e quei distacchi che si fanno sempre più pesanti
  • Lilli Gruber si è rifiutata di ospitarlo? La verità di Giletti

“Vivo da un anno sotto scorta, per le minacce di morte della mafia. È un’esperienza che ti cambia dentro. E non in meglio. Non è paura. È una sensazione di malessere più sottile. Mi addolora la quasi totale mancanza di solidarietà che ho avvertito intorno a me. E mi indigna che abbia dovuto scoprire dai giornali di essere finito nel mirino dei clan per la mia battaglia contro le scarcerazioni dei boss”. A parlare così in un’intervista a “Oggi” è Massimo Giletti. Ieri sera, su La7, è andato in onda il suo Speciale su Cosa nostra dove ha trattato il tema della trattativa Stato-mafia, “un viaggio rabbrividente nei luoghi dove ancora troppe verità sono nascoste”.

Massimo Giletti (Foto 'Diva e Donna')
Massimo Giletti (Foto ‘Diva e Donna’)

“Ho perso mio padre e mia madre non sta per niente bene”

E per il conduttore torinese è tempo di bilanci esistenziali: “Ho perso mio padre. Mia madre non sta per niente bene. Con lei avevo un dialogo costante, che ormai non c’è più. È una stagione nella quale cominci ad avvertire il peso dei distacchi. Vorrei frenare con il lavoro. Rifiatare. E concentrarmi sull’amore”.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Massimo Giletti (Foto da video)

“Non sono più quello di una volta”

Massimo Giletti è sempre stato molto riservato riguardo alla sua vita sentimentale. A 59 anni, però, come svela in un’intervista al “Corriere della Sera”, non si vergogna di dire di aver pianto spesso, specie in quest’ultimo periodo. Le donne non c’entrano. Il conduttore sente il peso del cambiamento di vita forzato.

Massimo Giletti
Massimo Giletti (Foto da video)

“Non ci si deve vergognare di piangere”

“Io vivevo nella libertà del motorino, oggi non posso più farlo – spiega al “Corsera” – Ora trovo la scorta che mi ricorda il pericolo che vivo ogni giorno. Io cerco di non pensarci, ma è lì nella sua evidenza quotidiana. Non posso incontrare amici come e quando voglio. Non sono più quello di una volta”. “Ma se uno è vivo e non è arido, non si deve vergognare di piangere”, aggiunge.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Massimo Giletti (Foto da video)

Lilli Gruber si è rifiutata di ospitare Giletti?

Nelle scorse ore, il sito www.tag43.it ha parlato di uno “psicodramma” in corso a La7. Massimo Giletti avrebbe voluto essere ospitato da Lilli Gruber a “Otto e Mezzo”, come per altro già avvenuto in passato, ma lei avrebbe risposto con un secco no suscitando le ire del conduttore di “Non è l’Arena”.

“Chieste spiegazioni – si legge sul sito – Gruber senza girarci troppo attorno gli avrebbe detto che è troppo di destra, quindi poco in sintonia con la linea del programma. Pazienza gli ospiti destrorsi, anche quelli che tentano di edulcorarla portandole mazzi di fiori, ma un giornalista della rete proprio non era il caso”.

Sempre secondo www.tag43.it, Giletti avrebbe cercato conforto in un altro volto di La7, ovvero Giovanni Floris, che però avrebbe preso le parti della Gruber. Inferocito, il conduttore di “Non è l’Arena” avrebbe dunque chiamato l’editore Urbano Cairo.

Massimo Giletti

La smentita del conduttore di “Non è l’Arena”

Massimo Giletti ha smentito categoricamente la notizia. “Il verbo supplicare, per mia fortuna, non appartiene al mio Dna – ha fatto sapere all’Ansa – Quindi non ho mai potuto supplicare qualcuno per essere ospitato in un programma. Inoltre non è mia abitudine confidarmi con persone con cui non ho rapporti”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823