Scarcerato Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi torna ai domiciliari

Daniela Vitello

Scarcerato Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi torna ai domiciliari

| 15/04/2021
Scarcerato Fabrizio Corona, l’ex re dei paparazzi torna ai domiciliari

Fabrizio Corona lascia il carcere e torna a casa. A deciderlo sono stati i giudici del tribunale di Sorveglianza di Milano che hanno accolto la richiesta di Ivano Chiesa e Antonella Calcaterra, legali dell’ex re dei paparazzi. Corona torna dunque alla detenzione domiciliare, la stessa che gli era stata revocata dal medesimo tribunale per aver violato le prescrizioni previste nel differimento pena. A quanto pare, i giudici hanno preso in considerazione lo stato di salute mentale di Corona che, come più volte evidenziato dai suoi legali, non sarebbe compatibile con la detenzione in carcere. In regime di detenzione domiciliare, l'ex fotografo dei vip potrà proseguire il percorso di cure già avviato.

Corona
Fabrizio Corona con la madre Gabriella (Foto Instagram)

Il ricovero in Psichiatria dopo il gesto choc e il trasferimento in carcere

Alla notizia della nuova carcerazione, l’ex fotografo dei vip aveva reagito tagliandosi le braccia. Dopo il gesto di autolesionismo, era stato ricoverato nel reparto di Psichiatria dell’ospedale Niguarda di Milano dove aveva iniziato lo sciopero della fame e della sete. Dopo oltre 10 giorni di ricovero, era stato prelevato nella notte e portato nel carcere di Monza. Qui dopo alcuni giorni, su preghiera del suo avvocato, si era convinto a sospendere lo sciopero della fame.

Google News
Ricevi le nostre ultime notizie da Google News
SEGUICI

Corona
Fabrizio Corona (Foto Instagram)

L’avvocato di Corona: “Sono molto contento, era ora”

Oggi la notizia che in tanti aspettavano dal momento che da settimane è in atto una gara di solidarietà nei confronti di Corona sfociata in una petizione che ha visto il sostegno di tanti personaggi del mondo dello spettacolo a cominciare dalla sua ex Asia Argento. A pregare per la scarcerazione di Corona era soprattutto la madre Gabriella Previtera che temeva che il figlio potesse commettere un gesto estremo (LEGGI QUI). Ivano Chiesa, avvocato dell’ex re dei paparazzi, ha accolto con gioia la decisione della Sorveglianza. “Sono molto contento, era ora”, ha commentato.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

LEGGI ANCHE: Corona, l’avvocato all’attacco: “Questi 30 giorni non possono essere dimenticati”

COMMENTA

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823