Niente sess0 prima del matrimonio, le nuove linee guida del Vaticano per fidanzati e conviventi

Niente sess0 prima del matrimonio, le nuove linee guida del Vaticano per fidanzati e conviventi

Daniela Vitello

Niente sess0 prima del matrimonio, le nuove linee guida del Vaticano per fidanzati e conviventi

| 15/06/2022
Niente sess0 prima del matrimonio, le nuove linee guida del Vaticano per fidanzati e conviventi

2' DI LETTURA

Il Vaticano torna a parlare di castità prematrimoniale ed esplode la polemica. Sta facendo discutere il documento del Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita pubblicato oggi che traccia le nuove linee per la preparazione alle nozze religiose. “Non deve mai mancare il coraggio alla Chiesa di proporre la preziosa virtù della castità, per quanto ciò sia ormai in diretto contrasto con la mentalità comune – si legge nel testo – Vale la pena di aiutare i giovani sposi a saper trovare il tempo per approfondire la loro amicizia e per accogliere la grazia di Dio. Certamente la castità prematrimoniale favorisce questo percorso perché dà tempo ai nuovi sposi di stare insieme, di conoscersi meglio, senza pensare immediatamente alla procreazione e alla crescita dei figli”.

Foto di repertorio

“Anche nel caso di coppie conviventi non è inutile parlare di castità”

L’astinenza sessuale non è consigliata solo alle coppie di fidanzati. “Anche nel caso in cui ci si trovasse a parlare a coppie conviventi, non è mai inutile parlare della virtù della castità – viene precisato – Da coniugi, infatti, emerge, in modo ancora più evidente, l’importanza di quei valori e di quelle attenzioni che la virtù della castità insegna: il rispetto dell’altro, la premura di non sottometterlo mai ai propri desideri, la pazienza e la delicatezza con il coniuge nei momenti di difficoltà, fisica e spirituale, la fortezza e l’auto-dominio necessari nei tempi di assenza o di malattia di uno dei coniugi. Anche in tale contesto, l’esperienza degli sposi cristiani sarà importante per spiegare l’importanza di questa virtù all’interno del matrimonio e della famiglia”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Papa Francesco (Foto da video)

“Non bisogna nemmeno tralasciare il tema dell’educazione dei figli”

“Numerosi sono gli aspetti della vita coniugale e famigliare che possono diventare oggetto di dialogo e di catechesi in questi anni – conclude il documento – E’ fondamentale, ad esempio, illuminare le coppie sul delicato tema della sessualità all’interno del matrimonio e su temi a esso legati, cioè la trasmissione della vita e la regolazione delle nascite, e su altre questioni di morale e di bioetica. Altro ambito da non tralasciare è quello dell’educazione dei figli, umana e cristiana”.

“Ci sono situazioni in cui la separazione è inevitabile”

Secondo le nuove linee guida, in taluni casi, la separazione è moralmente necessaria: “Nonostante tutto il sostegno che la Chiesa può offrire alle coppie in crisi, ci sono, tuttavia, situazioni in cui la separazione è inevitabile. A volte può diventare persino moralmente necessaria (…) quando appunto si tratta di sottrarre il coniuge più debole, o i figli piccoli, alle ferite più gravi causate dalla prepotenza e dalla violenza, dall’avvilimento e dallo sfruttamento, dall’estraneità e dall’indifferenza”. In ogni caso, la “separazione deve essere considerata come estremo rimedio, dopo che ogni altro ragionevole tentativo si sia dimostrato vano”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 15/06/2022 18:26
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965