Marina Di Guardo a Palermo, cena da Natale Giunta: oggi presenta il suo libro

Marina Di Guardo a Palermo, cena da Natale Giunta: oggi presenta il suo libro

Daniela Vitello

Marina Di Guardo a Palermo, cena da Natale Giunta: oggi presenta il suo libro

| 17/09/2021
Marina Di Guardo a Palermo, cena da Natale Giunta: oggi presenta il suo libro

3' DI LETTURA

La mamma di Chiara Ferragni torna nella sua amata Sicilia

  • L’occasione è la presentazione del suo thriller “Nella buona e nella cattiva sorte”
  • A Palermo, la scrittrice alloggia a Villa Igiea
  • Due giorni fa, era sbarcata a Catania

Marina Di Guardo torna in Sicilia per presentare il suo thriller dal titolo “Nella buona e nella cattiva sorte”. Dopo aver fatto tappa al Castello Ursino di Catania, nelle scorse ore la mamma-scrittrice delle tre sorelle Ferragni (l’imprenditrice digitale Chiara, l’influencer Valentina e la dentista Francesca) è approdata a Palermo dove oggi pomeriggio è in programma il secondo appuntamento del tour siciliano della Di Guardo. La scrittrice porta la Sicilia non solo nel cuore, ma anche nel Dna essendo i suoi genitori nativi di Catania.

Marina Di Guardo a Catania (Foto Instagram)

La cena nel ristorante di Natale Giunta

Ieri sera Marina Di Guardo, che alloggia a Villa Igiea, ha cenato al Castello a mare, il ristorante di Natale Giunta. Lo chef – noto tra l’altro per le sue apparizioni in tv a “La Prova del Cuoco” – si è immortalato sui social in compagnia della mamma di Chiara Ferragni, nonché nonna di Leone e Vittoria, e di Stefania Petyx, inviata palermitana di “Striscia La Notizia”. Anche Valeria Egle Giallombardo, l’igienista dentale che ha sposato Natale Giunta nel 2018, non ha resistito e ha condiviso sui social una foto ricordo della serata. Tra due giorni, Marina di Guardo sbarcherà a Mazara del Vallo, al Collegio dei Gesuiti, per l’ultimo appuntamento del suo tour.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Natale Giunta, Valeria Egle Giallombardo, Marina Di Guardo e Stefania Petyx (Foto Instagram)

A giugno, Marina Di Guardo era già stata in Sicilia

Lo scorso giugno, la scrittrice era già stata in Sicilia e in quell’occasione aveva presentato il suo libro al Teatro Massimo Vincenzo Bellini di Catania. La Di Guardo ne aveva approfittato anche per trascorrere alcuni giorni di relax visitando Taormina, Marzameni e Noto dove tre anni fa la figlia Chiara ha detto sì a Fedez.

Marina Di Guardo al Castello Ursino di Catania (Foto Instagram)

La trama del libro “Nella buona e nella cattiva sorte”

Irene, giovane illustratrice di talento, vive da anni ostaggio del marito Gianluigi, manager geloso e violento, convinta, come tante altre vittime di violenza domestica, di meritarsi la semi-segregazione a cui lui la costringe a forza di minacce e lividi. All’indomani dell’ennesimo litigio, grazie al sostegno di Alice – l’amica d’infanzia trapiantata a Londra – Irene trova finalmente il coraggio di ribellarsi: mentre il marito è al lavoro, carica in macchina la loro piccola figlia Arianna e scappa da Milano, per correre verso un piccolo paese di provincia nella casa in cui è cresciuta e che i genitori le hanno lasciato in eredità.

Marina Di Guardo a Villa Igiea (Foto Instagram)

Gianluigi però la rintraccia prima del previsto, e le ordina di tornare in città, preannunciando ritorsioni – non solo da parte dei suoi avvocati. Irene sente le forze già esili cedere, ma nel paese scopre insperati alleati: un’anziana vicina di casa, un negoziante che forse ha un debole per lei. Purtroppo, inquietanti incidenti minacciano presto la sua fragile serenità. Irene nonostante tutto cerca faticosamente di rimettere insieme i cocci della sua vita, ma tutto precipita quando chi dovrebbe proteggerla da Gianluigi viene ritrovato brutalmente assassinato.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 17/09/2021 13:26
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965