La madre della sposa è positiva, nozze annullate: gli sposi vogliono chiedere i danni

La madre della sposa è positiva, nozze annullate: gli sposi vogliono chiedere i danni

Daniela Vitello

La madre della sposa è positiva, nozze annullate: gli sposi vogliono chiedere i danni

| 03/01/2022
La madre della sposa è positiva, nozze annullate: gli sposi vogliono chiedere i danni

2' DI LETTURA

E’ saltato tutto a 36 ore dalla cerimonia

  • La madre della sposa si è sentita male e si è recata al pronto soccorso
  • Dimessa e rispedita a casa, ha scoperto solo il giorno dopo di essere positiva
  • Nel frattempo, era entrata in contatto con gli sposi che sono poi finiti in quarantena

A Ferrara un matrimonio è saltato a 36 ore dalla cerimonia e adesso gli sposi intendono chiedere i danni. Come riporta “La Nuova Ferrara”, a mandare a monte le nozze è stata la positività della madre della sposa. Essendo stati a contatto con lei, i due futuri coniugi sono finiti in quarantena e non hanno potuto pronunciare il fatidico sì.

Il disguido sull’esito del tampone

A quanto pare, la vicenda avrà un seguito legale. I due sposi puntano il dito contro una presunta cattiva gestione da parte dell’ospedale nella comunicazione dell’esito del test. La 70enne si è rivolta ai medici dopo aver accusato dei forti dolori addominali. Giunta al nosocomio, è sottoposta a tampone anti-Covid ed è stata rispedita a casa con alcune prescrizioni dopo essere stata visitata e dimessa.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

L’anziana ha appreso di essere positiva il giorno dopo

Il pomeriggio successivo, l’anziana si è recata nuovamente al pronto soccorso dal momento che i sintomi non erano spariti. Qui ha scoperto che il tampone effettuato il giorno prima aveva dato esito positivo. Le sarebbe stato detto che la positività le era stata comunicata con un sms, effettivamente ricevuto, ma con un codice attraverso cui accedere a un sistema per poi avere il risultato. Considerata la serietà delle sue condizioni, la donna è stata ricoverata per circa dieci giorni.

LEGGI ANCHE: Si tatua la data delle nozze ma è quella sbagliata

Gli sposi vogliono chiedere un risarcimento danni

La sposa si è dunque rivolta ad un avvocato che adesso verificherà l’eventualità di chiedere un risarcimento per danni morali e materiali per via del mancato matrimonio. Il legale valuterà anche se il fatto di aver dimesso la 70enne senza aver accertato a cosa fossero legati i sintomi da lei accusati possa aver messo a rischio la sua salute. Gli sposi, al momento, non hanno ancora fissato una nuova data.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 03/01/2022 18:33
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965