Google Project Loon, internet dai palloni aerostatici - Perizona Magazine

Google Project Loon, internet dai palloni aerostatici

Daniela Vitello

Google Project Loon, internet dai palloni aerostatici

| 17/06/2013
Google Project Loon, internet dai palloni aerostatici

1' DI LETTURA

Si chiama Project Loon la nuova iniziativa anti digital divide di Google. Una tecnologia sperimentale, testata in Nuova Zelanda, che sfrutta i palloni gonfiati ad elio e alimentati da energia prodotta da pannelli solari in grado di collegare alla Rete le aree rurali e poco servite della Terra a costi accessibili o di fornire accesso a internet in caso di disastri naturali che mettano ko i sistemi di comunicazione.

Trasportati dal vento ad un’altitudine doppia rispetto a quella utilizzata dagli aerei commerciali, i palloni aerostatici formano un anello di palloni che volano intorno al mondo sfruttando i venti stratosferici, e arrivano a fornire accesso a internet sul terreno a velocità simili a quelle delle attuali reti 3G o anche superiori. Il progetto pilota, forse il più avveniristico varato dall’azienda di Mountain View, vede attualmente interessata la zona di Canterbury e impegnati 30 palloni.

Project Loon funziona così: le stazioni a terra si collegano all’infrastruttura Internet locale e trasmettono segnali ai palloni, in grado di comunicare tra loro e creare una rete a maglie in cielo. I partecipanti al progetto si collegano alla rete con un’antenna speciale installata in casa, che invia e riceve segnali dai palloni in cielo.

Pubblicato il 17/06/2013 11:04

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965