Truffata dal fidanzato “finto commercialista”, Sonia perde soldi e lavoro - Perizona Magazine

Truffata dal fidanzato “finto commercialista”, Sonia perde soldi e lavoro

Daniela Vitello

Truffata dal fidanzato “finto commercialista”, Sonia perde soldi e lavoro

| 15/12/2020

Tre anni fa Sonia, originaria di Brescia, ha conosciuto un uomo bello, brillante, simpatico che si è qualificato come commercialista. […]

Tre anni fa Sonia, originaria di Brescia, ha conosciuto un uomo bello, brillante, simpatico che si è qualificato come commercialista. Dopo aver conquistato la sua totale fiducia e averle fatto credere di essere innamorato di lei, le ha spillato 40mila euro. Oltre che senza soldi, la donna si ritrova anche senza lavoro dopo aver perso le sue due attività: un ristorante e una risotteria.

“L’ho conosciuto nel 2017 tramite un amico perché cercavo un commercialista – racconta in collegamento con “Pomeriggio Cinque” – Si è presentato con il suo modo carino e siamo stati fidanzati per tre anni. Non vivevamo insieme, ‘ti amo’ me l’ha detto una volta sola ma era molto premuroso. Ho scoperto tutto gli ultimi tre mesi. Ero dimagrita 15 chili, praticamente mi ha devastato quando è arrivato al suo scopo, portarmi via i soldi. Non era commercialista e ho scoperto che in 4 anni non mi ha mai depositato i bilanci. Quindi adesso mi ritrovo a non avere più l’attività. Mi aveva allontanato anche mia figlia”.

Sonia racconta come ha scoperto che il fidanzato era un truffatore: “Attraverso i clienti. Un signore è venuto al locale e mi ha detto ‘mah…tu sei la socia di questo uomo…ma lo sai che ha fatto fallire un sacco di aziende? Poi ne è arrivato un altro che ha detto ‘guarda che non fa il commercialista’. E io ho cominciato a fare un puzzle. Anche le ragazze che lavoravano con me, le vedevo tutte contro e non riuscivo a capire perché. Ho detto a mia figlia che forse c’era qualcosa che non quadrava. All’inizio mia figlia non mi credeva, diceva che ero io la bugiarda. Sono arrivata al punto che ero esaurita, stavo a casa perché non ce la facevo più mentalmente. Non riuscivo più neanche a stare in piedi. Era tutto mio ma io chiedevo lo stipendio a lui, dovevo pagare determinate cose e mi diceva che le pagava lui. Mandata dal mio avvocato, sono andata a fare un controllo a Equitalia e mi sono trovata 26mila in una cartella, 26mila euro in un’altra. Io dico…perché? Io ero innamorata, mi fidavo ciecamente. Negli ultimi mesi mi ha detto che eravamo incompatibili di carattere. Il suo scopo era portarmi via i due ristoranti e ce l’ha fatta. Io non sono più quella di una volta. Da tre anni non sono più una donna serena. Quando passo davanti al mio ristorante, non sai quanto soffro. Ero la regina dei risotti e adesso mi ritrovo un sacco di cose da pagare, non ho un lavoro, devo pagare l’avvocato, il commercialista, continuano ad arrivarmi parcelle da pagare. Questo mi ha lasciato. Adesso basta, le donne devono capire che devono stare attente”.

Per fortuna Sonia ha recuperato il rapporto con la figlia: “Per un anno e mezzo non l’ho vista ed io ero morta dentro. Non voleva neanche sentire il nome di sua madre. Poi è tornata e mi ha chiesto scusa. È stata soggiogata da questo uomo”.

“È stato depositato un esposto contro questo signore e ci sono delle indagini in corso – spiega l’avvocato della donna – Il problema è che siamo sprovvisti di ogni documentazione perché è scomparsa e non è più rinvenibile. Stiamo cercando di chiudere le posizioni debitorie della signora che risultano essere molto ingenti. Su certi aspetti è anche difficile da difendere”.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

GUARDA IL VIDEO

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965