La "strana storia" delle nozze di Fabrizio Corona: "Le pubblicazioni affisse al Comune di Milano" - Perizona Magazine

La “strana storia” delle nozze di Fabrizio Corona: “Le pubblicazioni affisse al Comune di Milano”

Daniela Vitello

La “strana storia” delle nozze di Fabrizio Corona: “Le pubblicazioni affisse al Comune di Milano”

| 27/11/2020

Qualche giorno fa, Nina Moric ha sganciato l’ennesima bomba contro il suo ex marito Fabrizio Corona. “È sposato con la […]

Qualche giorno fa, Nina Moric ha sganciato l’ennesima bomba contro il suo ex marito Fabrizio Corona. “È sposato con la signora Pasqualina Del Grosso, una signora di 50 e passa anni e in questo momento ha una relazione con Mariana Rodriguez. La verità vince sempre”, ha svelato in una Instagram Story.

In un’intervista a mowmag.com, l’ex re dei paparazzi ha chiarito il suo rapporto con la modella venezuelana Mariana Rodriguez: “Da due notti dormo con lei, ma non sco*iamo, te lo giuro, però ci abbracciamo. È stata l’unica che è riuscita a prendere mio figlio Carlos per il verso giusto: gli ha fatto un rito con una campana tibetana e dei libri strani e alla fine lo ha fatto ridere”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Quindi ha aggiunto: “Adesso uso le persone peggio di prima. Qui per esempio il weekend viene una signora molto ricca di Verona, una pazza psicopatica che dice di essere mia moglie, e mi tiene compagnia. Io ci parlo e lei è felice”.

Sembrava tutto chiaro fino a quando il super informato “Dagospia” ha scoperto che lo scorso 19 novembre, al Comune di Milano, sono apparse le pubblicazioni delle nozze tra Fabrizio Corona e Lia Del Grosso, amministratrice unica della “Luxury Creativa Agency”, un’agenzia di comunicazione milanese.

L’ex re dei paparazzi e la 50enne veneta si conoscerebbero da cinque anni e pare che lei, letteralmente pazza di lui, sia l’ex assistente di un chirurgo amico di Lele Mora. “La decisione di convolare a nozze serve a ‘Furbizio’ anche per rimettere a posto i guai con la giustizia?”, si chiede “Dagospia” che bolla la vicenda come “una strana storia”. Dal momento in cui vengono affisse le pubblicazioni, ci sono 180 giorni per celebrare il matrimonio.

CLICCA QUI E SEGUICI SU INSTAGRAM

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823