Mickey Rourke da Bonolis, prima si commuove e poi sputa sul palco - Perizona Magazine

Mickey Rourke da Bonolis, prima si commuove e poi sputa sul palco

Daniela Vitello

Mickey Rourke da Bonolis, prima si commuove e poi sputa sul palco

| 14/12/2017

Ieri sera, a “Music”, Paolo Bonolis ha intervistato Mickey Rourke. L’ex sex symbol di Hollywood è apparso irriconoscibile dopo un […]

Ieri sera, a “Music”, Paolo Bonolis ha intervistato Mickey Rourke. L’ex sex symbol di Hollywood è apparso irriconoscibile dopo un ricorso eccessivo alla chirurgia estetica e una vita d’eccessi contrassegnata dall’abuso di alcool e droghe. Più che un’intervista, per l’attore, è stata una seduta dallo psicanalista.

Rourke ha ripercorso la sua vita mostrando di essere un “duro dal cuore d’oro”. La sua è la storia di un ribelle cresciuto in strada a suon di boxe che all’improvviso si ritrova ad avere fama, soldi e successo e a diventare un sex symbol. Altrettanto all’improvviso e all’apice del suo successo, molla la fama e ricomincia a combattere sul ring.

“Mia madre ha sposato un poliziotto che era molto molto violento, oltre ogni immaginazione mia e di mio fratello e non era mio padre – ha esordito ricordando la sua infanzia difficile – Ci picchiava. Per 11 anni. Ci legava con la catena del cane. Vivendo così, si vive nella vergogna. Non riuscivo a parlare con le ragazze e né io né mio fratello pensavamo di poter funzionare nella società”.

L’attore americano si è sciolto in lacrime parlando della scomparsa di uno dei suoi cani. “Lo amavo veramente tanto, posso parlare delle donne ma non del mio cane. Il mio cane era speciale”, ha detto facendo commuovere anche Bonolis.

Quindi ha raccontato il suo approdo sul set di “9 settimane e ½” e l’incontro con Kim Basinger. “Come si sentiva nelle vesti di sex symbol?”, ha chiesto il conduttore. “Mi sentivo insicuro, ho guardato Kim Basinger e non avevo mai visto una donna così bella”, ha replicato Rourke.

Infine, l’attore ha spiegato perchè ha deciso di dire addio a Hollywood e tornare sul ring. “Sarò franco – ha svelato – Hollywood è costruito sull’invidia (sputa sul palco, ndr.). Oggi gli attori, gran parte di loro, sono mediocri, li puoi controllare e raggirare, scendono a compromessi per raggiungere il successo. Proprio perchè sono cresciuto in un certo modo, io non mi sono mai piegato, non mi faccio corrompere e non scendo a compromessi. Chiaramente ne soffro”.

MICKEY ROURKE, UN RIBELLE CHE NON SI E’ MAI ALLINEATO (VIDEO)

L’INCONTRO CON KIM BASINGER E L’ADDIO A HOLLYWOOD (VIDEO)

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965