“Non è colpa mia se il tuo locale è vuoto”, “Invidioso”: volano gli stracci tra Briatore e Cavalli

Daniela Vitello

“Non è colpa mia se il tuo locale è vuoto”, “Invidioso”: volano gli stracci tra Briatore e Cavalli

| 28/08/2017

Botta e risposta al vetriolo su Instagram tra Roberto Cavalli e Flavio Briatore, proprietari di due locali vip a Porto Cervo, in Costa Smeralda. A cominciare è lo stilista 76enne che scrive: “Mi dispiace Flavio, ma non è colpa mia se il Billionaire è vuoto. Ho aperto il JustCavalli a Porto Cervo perché i mille clienti del locale di Milano mi avevano chiesto di stare in Sardegna. Perché Porto Cervo sta invecchiando ed è per persone vecchie come noi”.

Immediata la replica di Briatore. “Roberto, sono molto sorpreso che tu sia tanto pro-Costa Smeralda, quando in passato l’hai sempre criticata – scrive in un lungo post – Ho alcune considerazioni per te: dici di avere ospitato nel tuo locale a Porto Cervo 1000 persone da Milano. È strano, perché la licenza iniziale del tuo locale era per 200 persone, poi estesa a 300. È logico quindi affermare che quest’estate 300 ospiti sono andati al Just Cavalli e che gli altri 700 sono venuti al Billionaire. Sono anche stupito che si parli di “luoghi vuoti” quando tu hai dovuto chiudere molte sedi in tutto il mondo perché sono state un flop. Come prova, basta guardare queste due foto, fatte la stessa notte e alla stessa ora al Billionaire e al Just Cavalli”.

“Voglio ricordarti che siamo in Sardegna da oltre 20 anni – prosegue l’imprenditore – Per noi stare qui è molto più che avere il Billionaire di Porto Cervo. È amare questa regione e la sua gente e sostenerla in tempi buoni e cattivi, in molti modi. Ad esempio, dopo l’alluvione del 2013, abbiamo ospitato e nutrito molte famiglie senza casa nel Villaggio Billionaire e dato a molti anche un aiuto finanziario. Un altro esempio: stiamo sostenendo le attività dei pastori Barbagia. Oggi il loro formaggio è distribuito in tutti i nostri ristoranti e li abbiamo aiutati a costruire una rete commerciale in Europa e in America. Abbiamo stabilito forti legami con questa bella isola, dato lavoro a molti sardi e questo, insieme con la dedizione e il duro lavoro è stata la chiave del nostro successo”.

“Dovresti sapere che alcuni clienti si sono lamentati per la vodka di mediocre qualità (ovviamente Cavalli) servita agli ospiti del tuo locale. Ultimo punto, ma non meno importante, ti dovresti preoccupare che le star come i Black Eyed Peas ed Julio (ma probabilmente intendeva Enrique, ndr) Iglesias siano solo passate al Just Cavalli, per poi venire a passare la serata a Billionaire. Caro Roberto, non è colpa mia se sei pieno di invidia, frustrazione e rabbia … sei fatto così…”.

Copyright © 2021

livesicilia.it

P.I. 05808650823