Lady Diana, l'incidente| non fu un complotto - Foto - Perizona Magazine

Lady Diana, l’incidente| non fu un complotto – Foto

Daniela Vitello

Lady Diana, l’incidente| non fu un complotto – Foto

| 17/12/2013

Lady Diana, morta a Parigi a seguito di un terribile incidente stradale, non fu vittima di un complotto. A dirlo è Scotland Yard che si è opposta alla riapertura delle indagini. La polizia britannica ha verificato alcune “prove” pervenute nell’agosto scorso ritenendole non attendibili per tornare a battere sull’ipotesi dell’omicidio. Non ci fu quindi nessun complotto, nessun agente segreto assoldato per provocare la morte della principessa di Galles. La “regina di cuori” perse la vita il 31 agosto 1997 insieme al compagno, il milionario egiziano Dodi Al-Fayed, e all’autista dell’Hotel Ritz, Henri Paul, nel cui sangue furono rinvenute tracce di alcool. Unico sopravvissuto, la guardia del corpo Trevor Rees-Jones che non ricorda nulla di quella drammatica notte. L’auto, finita contro un pilone del tunnel dell’Alma, proseguiva ad alta velocità per sfuggire ai paparazzi lanciati all’inseguimento della coppia di innamorati. Il giorno prima dell’incidente Dodi Al-Fayed, figlio dell’ex proprietario dei magazzini Harrods, aveva acquistato un anello di fidanzamento dal gioielliere Repossi destinato proprio a Lady D.

Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965