Francesco Facchinetti: "Ho un disturbo della personalità narcisistica, sono in cura"

Francesco Facchinetti: “Ho un disturbo della personalità narcisistica, sono in cura”

Daniela Vitello

Francesco Facchinetti: “Ho un disturbo della personalità narcisistica, sono in cura”

| 07/04/2022
Francesco Facchinetti: “Ho un disturbo della personalità narcisistica, sono in cura”

1' DI LETTURA

“Mi definisco onnivoro, egocentrico e narcisista. Da un anno vado dalla psicologa, perché è ovvio che questo disturbo della personalità narcisista crea problematiche”. Francesco Facchinetti si racconta senza filtri nella prima puntata della seconda stagione del podcast di Luca Casadei “One More Time”. L’ex Capitan Uncino svela di “non aver risolto il rapporto conflittuale col denaro”.

Wilma Helena Faissol e Francesco Facchinetti (Foto Instagram)

“Se devo andare oltre il limite, devo essere appagato”

Da bambino sentiva la necessità di “conquistare cose” come se fosse in cerca di “una sorta di riscatto sociale”. “Negli ultimi 10 anni ho lavorato molte ore al giorno per comprarmi un quadro di Andy Warhol – confessa – Ogni giorno mi chiedevo: ‘Perché ti alzi?’, ‘Per comprare un quadro di Andy Warhol’, mi rispondevo. Ogni tanto mia madre mi chiede: ‘Perché giri con una Rolls Royce da 3-400mila euro?’ e io dico: ‘Lavoro tutto il giorno, se non avessi una Rolls non uscirei di casa. Perché devo avere attorno a me cose che mi rendono la giornata piacevole'”. “Sono cose materiali? Sì – ammette – È destabilizzante raccontarlo? Sì, ma mi rasserenano. Non significa che se metto il mio sedere su una Panda muoio. Ma significa che se devo andare oltre il limite devo essere appagato”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Francesco e Roby Facchinetti (Foto Instagram)

“Mia madre mi fece vivere il mondo degli hippie”

Francesco Facchinetti parla anche del rapporto con la madre:Mi fece vivere il mondo degli hippie e la vita nella comune”. E torna indietro con la memoria al periodo passato nella comunità di Frate Ettore a Seveso agli inizi degli anni 90: “Erano gli anni dell’Aids. Con Frate Ettore andavamo alla stazione di Milano a prendere gli infetti. Lì capii cos’era la fede e la Divina Provvidenza”.

 

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 07/04/2022 19:43
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965