Fabio Fazio: “Ho detto più volte ‘ti amo’"

Fabio Fazio: “Ho detto più volte ‘ti amo’. Adesso produco cioccolata e sono felice”

Germana Bevilacqua

Fabio Fazio: “Ho detto più volte ‘ti amo’. Adesso produco cioccolata e sono felice”

| 24/12/2022
Fabio Fazio: “Ho detto più volte ‘ti amo’. Adesso produco cioccolata e sono felice”

4' DI LETTURA

Un Fabio Fazio inedito quello che si racconta in un’intervista del “Corriere della Sera”. Di lui e della sua vita privata si sa pochissimo. “Mi sento molto a disagio nel parlare di me” confessa. Nei profili social non ci sono foto della sua famiglia, di momenti privati o delle sue passioni come quella per la montagna. Il conduttore, che da poco ha compiuto 58 anni dice: “Ma mi sento un boomer, già è tanto che io sia riuscito ad arrivare, camminando, sul Monte Bianco. Hervé Barmasse, straordinaria guida alpina che mi onora della sua amicizia, mi ha lasciato una dedica di incoraggiamento. La prossima vetta che vorrei raggiungere è il Cervino. Ma non so se alla mia età…”.

Fabio Fazio (Foto da Instagram)

“Intervistare Biagi fu un rischio per la mia carriera”

Che cosa volevo fare da ragazzo? Il giornalista, ma nella mia testa il giornalista vero è ancora quello che passa le ore in redazione o per strada a cercare le notizie. Ho un grande rispetto per i giornalisti, tanto è vero che ho avuto l’onore di conoscere bene Biagi”. Enzo Biagi è stato un esempio per Fazio, un uomo da ammirare tanto che nel 2004 lo invitò in trasmissione per intervistarlo in un momento molto  difficile della sua carriera. Biagi infatti mancava dalla Rai da due anni, da quando la sua trasmissione “Il fatto” venne chiusa nel 2002 tra mille polemiche. “Fu un rischio per la mia carriera? Certo. Lo rifarei? Ovvio. Ho sopportato per anni l’etichetta di buonista, non è stato facile, mi creda. Non sono un buonista, cerco solo di non essere un professionista dell’aggressività. Anche perché non lo so fare”.

Fabio Fazio (Foto da video)

“Il Papa è un uomo incredibile, un giorno mi telefonò”

Fabio Fazio è stato uno dei pochi giornalisti fortunati che sono riusciti a intervistare il Papa e di lui dice: “E’ un uomo incredibile. Per me è una costante fonte di conforto. Quando mi sembra che tutto vada a rotoli, io rileggo le sue parole, così vere e piene di umanità. Era da tempo che, tramite i suoi bravissimi collaboratori, cercavo di invitarlo in trasmissione. Lui, la prima volta, mi disse: ‘Fabio, non è ancora il momento, quando arriverà ce ne accorgeremo entrambi, accadrà e basta’. Poi un giorno mi trovavo in studio a fare il montaggio del programma, quando suonò il telefono. Numero sconosciuto. Di solito non rispondo mai quando non riconosco chi chiama. Però quel giorno, non so perché, risposi. Dall’altra parte arrivò una voce: ‘Sono il Papa’. E io dissi: ‘Oh, mamma mia’. E lui: ‘No, al massimo può dire oh, Papa mio’. Iniziò così una delle avventure più belle della mia vita”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Fabio Fazio e Luciana Littizzetto (Foto da video)

“Io e mia moglie ci siamo conosciuti durante una recita scolastica”

Fazio conduce la trasmissione “Che tempo che fa” da 20 anni e si dice pronto ad andare in pensione: “Ho quasi sessant’anni, lavoro da 40 e se dovesse passare la cosiddetta ‘quota 103’ io tra due anni lascio. Ho fatto tanto, ho visto tanto, ho una bellissima famiglia. La pensione non mi spaventa. Ho due figli, Michele e Caterina, un lungo e felice matrimonio con Gioia Selis”. Come vi siete conosciuti con sua moglie? “Io e Gioia ci siamo conosciuti durante una recita scolastica, pensi un po’. O, meglio, lei recitava e io ero parte della giuria che doveva dare i voti. Evidentemente quei voti furono buoni perché siamo ancora qui a parlarne. Se ho mai detto ‘ti amo’? Sì più di una volta».

Il Papa e Fabio Fazio (Foto da video)

“Ho una fabbrica di cioccolata che per me è una fabbrica di idee”

Lei è amico di Saviano? “Un gigante – risponde Fazio – sono amico anche della Littizzetto, ma non sono solo suo amico, il talento di Luciana è qualcosa di indiscutibile”. È vero che adesso lei si è lanciato nella produzione di cioccolato? “Con grande incoscienza! È successo che durante le chiusure per la pandemia, una famosa fabbrica di cioccolato, la Lavoratti di Varazze, ha interrotto la produzione. Non per motivi economici, ma perché si fermava tutto quello che non era essenziale, se ricorda. Allora quel luogo che per me è un ricordo d’infanzia, rischiava di chiudere. Con l’amico Davide Petrini decidemmo allora di rilevarlo e di rilanciarlo. Adesso è diventata per me una fabbrica di idee: lavoriamo su progetti culturali, facciamo cioccolata in forma di libro, edizioni speciali. Sono felice”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI


Pubblicato il 24/12/2022 08:06
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965