Chiambretti di nuovo positivo: due anni fa, il Covid si portò via la madre

Chiambretti di nuovo positivo: due anni fa, il Covid si portò via la madre

Daniela Vitello

Chiambretti di nuovo positivo: due anni fa, il Covid si portò via la madre

| 09/01/2022
Chiambretti di nuovo positivo: due anni fa, il Covid si portò via la madre

3' DI LETTURA

Lunedì condurrà “Tiki Taka” da casa

  • Negativo al primo tampone, positivo al secondo fatto per scrupolo
  • “Il che fa pensare al caos in cui siamo, potevo uscire e infettare qualcuno”
  • Il conduttore si è contagiato dopo la terza dose: “Resto un convinto sì vax”

Il Covid-19 è tornato a bussare alla porta di Piero Chiambretti. Due anni fa, nel bel mezzo della prima ondata, il conduttore si beccò il virus e finì in ospedale a Torino insieme all’amata madre Felicita. Arrivato in ambulanza, lui uscì dopo 15 giorni sui suoi piedi. L’anziana purtroppo non ce la fece. Per Chiambretti fu una mazzata durissima.

Piero Chiambretti con la madre Felicita (Foto Instagram)

“Sono uscito a pezzi dalla morte di mia madre”

“E’ un’esperienza che non auguro a nessuno – confessò in un’intervista a “Verissimo” – Traumatica, terribile per il rapporto che avevo con mia madre che non era una madre ma un’amica. Ne sono uscito veramente a pezzi. E’ stata la cosa più brutta della mia vita sino a oggi, ho toccato veramente il fondo”.

Piero Chiambretti (Foto Instagram)

Di nuovo positivo a distanza di due anni

“Un brutto colpo” è stato anche il momento in cui Piero Chiambretti ha scoperto di essere di nuovo positivo, qualche giorno fa. Ragion per cui, lunedì, condurrà la prima puntata di “Tiki Taka” da casa. Non in pigiama, assicura in un’intervista al “Corriere della Sera”, visto che “la mia eleganza è riconosciuta anche dai medici”.

Piero Chiambretti all’ospedale Mauriziano di Torino (Foto Instagram)

Lunedì condurrà in “smart working”

“Non mi faccio mancare nulla – ironizza – Ovviamente avrei preferito andare in studio con le mie gambe, ma ormai la tv si può fare da remoto… essendo però un artigiano del tubo catodico, preferisco le cose classiche. Sarò aiutato da Monica Bertini e ci saranno anche i miei validissimi ospiti”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Piero Chiambretti e Bruno Vespa (Foto Instagram)

“Il primo tampone era negativo”

Rispetto a due anni fa, confida, “è come se fosse un virus più garbato”.  “Avevo sintomi precisi – racconta – mal di gola insistente, forte emicrania — dovrebbero chiamarlo Emicron non Omicron —. Quindi, nonostante un primo tampone negativo al mattino, ho voluto farne un altro la sera, diverso, che intercettasse questa variante, ed ero positivo. Mi sono bruciato con l’acqua calda e ora mi fa paura anche la fredda”.

Piero Chiambretti con la madre Felicita (Foto da video)

“Mi sono contagiato pochi giorni dopo la terza dose”

“Questa cosa non fa bene al morale e nemmeno al fisico – rivela – Ma grazie a quello che ci siamo iniettati la vivo come una forte influenza. Penso però sia inevitabile per chi ha passato quello che ho passato io temere sempre il peggio. Tutto è successo a pochi giorni dalla terza dose. Ma rimango un convinto si vax: come hanno spiegato quelli bravi e anche quelli meno bravi, il vaccino ti permettere di resistere a un attacco virale così forte che ti manda in ospedale. Mia madre sarebbe andata a piedi scalzi a farsi vaccinare e tutto sarebbe stato diverso”.

Piero Chiambretti con la figlia Margherita (Foto Instagram)

“Avevo fatto molta attenzione”

“Prima di questa ennesima caduta in basso avevo fatto molta attenzione – conclude – Motivo per cui non mi sono fidato del primo tampone, il che fa pensare al caos in cui siamo, perché potevo uscire e infettare qualcuno”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 09/01/2022 14:00
Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965