"Sono mamma di un cane e voglio gli stessi diritti di chi ha bambini"

“Sono mamma di un cane e voglio gli stessi diritti di chi ha bambini”

Daniela Vitello

“Sono mamma di un cane e voglio gli stessi diritti di chi ha bambini”

| 08/11/2022
“Sono mamma di un cane e voglio gli stessi diritti di chi ha bambini”

2' DI LETTURA

Sul web impazza un dibattito innescato da un articolo scritto dalla giornalista Mary Madigan e pubblicato su news.com.au, il principale sito di news in Australia. Da un anno la donna si prende cura quotidianamente di Frank Sinatra, un cagnolino che considera come un figlio. Di conseguenza, Mary Madigan si chiede perché le mamme dei cani non abbiano le stesse agevolazioni concesse nel mondo del lavoro alle donne con figli umani.

Mary Madigan (Foto Instagram)

“Il mio cane va all’asilo ed è anche molto costoso”

“Sono la mamma di un cane, voglio la stessa flessibilità di cui godono le mamme dei bambini – esordisce – Dovete andare a prendere i vostri figli all’asilo? Anche io, il mio cane va all’asilo. E’ anche molto costoso, 65 dollari al giorno e spendo di più se faccio tardi. Quindi, devo andare. Prima che cominciate ad odiarmi, permettetemi di spiegare. Prendere un cane mi ha fatto capire quanto sia dura per le madri che lavorano (…) Avere un cane ha creato un carico di lavoro supplementare nella mia vita, ma non ho nessun accesso alla flessibilità garantita alle madri che hanno bambini”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Mary Madigan (Foto Instagram)

“Il lavoro non è più così importante, le mie priorità sono cambiate”

La giornalista descrive il suo rapporto con il suo “bambino” a quattro zampe: “Pensavo che tra noi si sarebbe creata una relazione molto semplice. Di ritorno dal lavoro lo avrei trovato a casa scodinzolante, pronto a farmi compagnia mentre, vestita alla moda, andavo da un pub all’altro. Invece che al pub siamo una presenza fissa all’area cani e invece dei capi d’alta moda indosso dei vestiti che non si consumino ogni volta che Frank mi salta addosso”. Sono spuntati anche i classici “sensi di colpa da mamma” e adesso il suo unico pensiero è lasciare Frank Sinistra da solo il meno possibile. “Anche il lavoro non è più così importante. Le mie priorità sono cambiate”, confessa.

Mary Madigan (Foto Instagram)

“Amo il mio cane e voglio dargli la miglior vita possibile”

“Guardo con molto invidia alle mamme che possono andarsene prima dal lavoro, aggiustarsi i turni o lavorare più spesso da casa – conclude – Dovremmo chiedere simili misure di sostegno per le mamme di animali domestici. Lo so che gli animali non sono bambini e che io stessa non sono una mamma – non potrò mai capire fino in fondo quanto sia pesante esserlo – ma amo il mio cane più di quanto avessi mai immaginato. Voglio dargli la miglior vita possibile. Non dovremmo essere costrette a chiedere. Non tutte le donne avranno dei bambini”.

Pubblicato il 08/11/2022 12:00

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Copyright © 2023

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965