Rhove, il rapper del momento ferma il concerto perchè il pubblico non balla: "Non esiste, ca**o"

Rhove, il rapper del momento ferma il concerto perchè il pubblico non balla: “Non esiste, ca**o”

Daniela Vitello

Rhove, il rapper del momento ferma il concerto perchè il pubblico non balla: “Non esiste, ca**o”

| 13/07/2022
Rhove, il rapper del momento ferma il concerto  perchè il pubblico non balla: “Non esiste, ca**o”

2' DI LETTURA

Bufera su Rhove. Il rapper milanese, all’anagrafe Samuel Roveda, ha interrotto il live dello scorso 11 luglio a Ferrara perché il pubblico non ballava. Il cantante, che di recente ha portato sul palco di “Love Mi” la sua hit “Shakerando”, ha stoppato l’esibizione per bacchettare il pubblico.

Rhove (Foto Instagram)

“Non avete saltato un ca**o e non esiste”

Mi sono fermato perché un quarto di voi era fermo a fine concerto e non esiste che all’ultima canzone stiate fermi. Non esiste ragazzi! Il concerto è finito adesso e non avete ancora saltato un ca**o! È un problema. Quindi bella per chi ha saltato, per il resto mi dispiace ragazzi, divertitevi un po’ di più, ciao”, ha detto prima di abbandonare il palco tra fischi e insulti.

La spiegazione: “Mi sono demoralizzato”

Il giorno dopo, Rhove è tornato sull’accaduto tra le Instagram Stories. “Il live di ieri è andato bene e l’ho finito cantando tutti i pezzi fino alla fine – ha tenuto a precisare – Purtroppo pretendo tanto da me e vedendo un gruppo di persone che sotto al palco non mi dava segnali mi sono demoralizzato e ho detto quelle cose. Grazie a chi capisce e bella per tutto il resto dei ragazzi che stavano spaccando tutto. Ripeto, mi spiace per la gente che in prima fila sta col muso come se fosse un funerale. Shallatevi”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Rhove (Foto Instagram)

I Pinguini Tattici Nucleari: “Se non saltano è colpa tua”

Tra quanti hanno criticato l’atteggiamento di Rhove anche i Pinguini Tattici Nucleari. “Siamo ritornati finalmente alla musica dal vivo e ci è capitato in questi giorni di vedere video aberranti di cantanti che sul palco insultano il proprio pubblico perché non canta o non salta – hanno scritto sui social – Mo’ chi glielo spiega che farli cantare e saltare è compito loro? È come se un cuoco insultasse i clienti perché lasciano avanzi nel piatto o non mangiano. Quando si parla di gavetta si parla anche di questo: le serate con davanti 50 persone disinteressate che ti devi conquistare da solo ti insegnano prima di tutto il rispetto. E poi il mestiere. Fare i concerti e fare le hit son due cose diverse. E questi mesi strani ce lo dimostrano ampiamente”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 13/07/2022 19:11
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965