Pamela Prati, i retroscena della pace con Mediaset: "Condizioni contrattuali e cachet da capogiro"

Pamela Prati, i retroscena della pace con Mediaset: “Condizioni contrattuali e cachet da capogiro”

Daniela Vitello

Pamela Prati, i retroscena della pace con Mediaset: “Condizioni contrattuali e cachet da capogiro”

| 25/10/2022
Pamela Prati, i retroscena della pace con Mediaset: “Condizioni contrattuali e cachet da capogiro”

3' DI LETTURA

L’ingresso di Pamela Prati nella casa del “Grande Fratello Vip” è stato preceduto dalla sua riappacificazione con Mediaset. La showgirl sarda mancava dalla tv da circa due anni per via del caso Mark Caltagirone. Dopo essersi professata vittima di una truffa amorosa (la vicenda, nel frattempo, è approdata in tribunale, ndr.), l’ex primadonna del “Bagaglino” aveva intentato una causa contro Mediaset e contro Barbara D’Urso.

Pamela Prati (Foto da video)

Quando Barbara D’Urso disse: “Pamela vuole 5 milioni di euro”

“Barbara D’Urso mi ha dato della truffatrice, è un reato – disse lo scorso febbraio a “Belve” – Io sono stata truffata, non ho truffato”. “La signora Prati, in realtà, non è stata proprio chiara – raccontò Barbara D’Urso nel salotto di “Verissimo” – O forse è stata chiara ma forse non è chiaro a lei. Non ha fatto una denuncia penale, non si è rivolta al giudice penale. Almeno, dopo due anni, ai nostri avvocati non è arrivato niente. Due anni fa, si è rivolta al giudice civile chiedendo un risarcimento economico. Parla di un danno biologico, di un danno morale che secondo lei si aggira ben oltre i 5 milioni di euro. In più anche il danno patrimoniale. Quella del giudice civile ci è arrivata subito. Quella del giudice penale per stabilire la sua verità sono due anni che non è ancora arrivata”.

Pamela Prati (Foto Instagram)

“Pamela Prati ha ritirato la causa”

Non solo Pamela Prati avrebbe ritirato la causa contro Mediaset, come ha fatto sapere “Fanpage.it” prima del suo ingresso nella casa, ma la showgirl ha accettato di raccontare la sua verità sull’affaire Caltagirone. A raccontare alcuni retroscena della partecipazione di Pamela Prati al “GF Vip” è Giuseppe Candela su “Dagospia”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Pamela Prati (Foto da video)

“Le puntate di Live-Non è la D’Urso sono scomparse dal web”

“Come mai Signorini ha gestito in maniera così disastrosa il caso Prati al GfVip, assecondando la debolissima versione della fu primadonna del Bagaglino? – scrive il giornalista – Tutta colpa di una pioggia di condizioni contrattuali, avvocato presente in studio. In precedenza c’era stata una richiesta danni da parte della showgirl dicono di milioni di euro. Sì, milioni di euro. Prima dell’ingresso nella casa il ritiro delle querele e le puntate di Live-Non è la D’Urso scomparse da MediasetPlay”.

Pamela Prati, Elenoire Ferruzzi e Patrizia Rossetti (Foto da video)

“Pamela Prati percepisce un cachet di 30mila euro a settimana”

“Dagospia” svela anche a quanto ammonterebbe il cachet di Pamela Prati: “Molti si chiedono: ha accettato di partecipare al reality per un compenso importante? A Cologno Monzese c’è chi parla di circa 30 mila euro a settimana, non è difficile immaginare che la showgirl per mancanza di show possa aver ottenuto per la sua operazione pulizia (se ciao core…) questa cifra. Restando in tema cachet. Stando alle nostre fonti avrebbe partecipato gratis a Verissimo l’ex agente Eliana Michelazzo. In studio aveva accennato anche ai suoi debiti…”.

Pamela Prati (Foto da video)

In arrivo un documentario su Netflix?

“Dopo Pratiful 2 in arrivo Pratiful 3? Nulla di certo – conclude Giuseppe Candela – ma una società di produzione (legata a un sito) sta provando a realizzare un documentario da piazzare a Netflix. Il progetto partito a razzo starebbe ora affrontando parecchi problemi”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 25/10/2022 12:21
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965