Luciana Littizzetto riabbraccia la "figlia" Svetlana fuggita dalla Bielorussia

Luciana Littizzetto riabbraccia la “figlia” Svetlana fuggita dalla Bielorussia

Daniela Vitello

Luciana Littizzetto riabbraccia la “figlia” Svetlana fuggita dalla Bielorussia

| 06/10/2022
Luciana Littizzetto riabbraccia la “figlia” Svetlana fuggita dalla Bielorussia

2' DI LETTURA

Dopo quasi sette mesi di apprensione, Luciana Littizzetto è riuscita a riabbracciare Svetlana, una ragazza bielorussa di 24 anni che considera una figlia. Lo scorso aprile, la comica torinese si era detta in ansia per la giovane.

Luciana Littizzetto (Foto da video)

L’ansia di Lucianina: “Tra Covid e guerra non la vedo da un po’”

“Le avevo detto di venire qui, prima dell’inferno – aveva confidato Lucianina in un’intervista al settimanale “Oggi” – Vive a Minsk, ha 24 anni, insegna tedesco. Non vuole lasciare il lavoro. Era arrivata da piccola, con il progetto Chernobyl. Tornava ogni estate. Poi ha studiato là e tra Covid e guerra non la vedo da un po’. Ma lei e Vanessa (presa in affido insieme al fratello Jordan 14 anni fa, ndr.) berciano al telefonino per ore”.

Luciana Littizzetto con i figli Jordan e Vanessa

“Io e Svetlana non ci siamo mai arrese, eccola qua”

Ieri Svetlana è sbarcata in Italia come si evince da una foto condivisa da Luciana Littizzetto sul suo profilo Instagram. “Alla fine…Svetlana è quiiiiiiii!!! – ha esultato nella caption – Ogni tanto in questi mesi pensavo che non ci sarei riuscita a riportarla in Italia. Non capivo se fosse solo difficile o proprio impossibile. Ma non mi sono arresa. Non ci siamo mai arrese. Ed eccoci qua. Felice”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Luciana Littizzetto (Foto da video)

“Jordan e Vanessa sono metà italiani e metà kosovari”

Nell’intervista rilasciata a “Oggi” sei mesi fa, Luciana Littizzetto aveva parlato della sua esperienza di mamma affidataria. “Jordan ha quasi 25 anni, Vanessa 27. Vengono da Milano, sono metà italiani e metà kosovari – aveva confidato – Abitavano in comunità, dove facevano una vita abbastanza normale. Gli affidi sono sempre un caos, ogni storia fa a sé. Anche le adozioni, ma l’affido è più complesso, può essere che la famiglia d’origine rimanga presente, ma anche i ragazzi che hanno passato tanto tempo in comunità sono tosti”

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 06/10/2022 16:42
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965