Ilary Blasi, le frecciatine dei giornalisti ("caciottara") e l'affondo di Corona

Ilary Blasi, le frecciatine dei giornalisti (“caciottara”) e l’affondo di Corona

Daniela Vitello

Ilary Blasi, le frecciatine dei giornalisti (“caciottara”) e l’affondo di Corona

| 12/07/2022
Ilary Blasi, le frecciatine dei giornalisti (“caciottara”) e l’affondo di Corona

3' DI LETTURA

Chi si aspettava un commento da parte di Fabrizio Corona sulla separazione tra Francesco Totti e Ilary Blasi non è rimasto deluso. Com’è noto, tra l’ex re dei paparazzi e la conduttrice Mediaset non corre buon sangue.

La Instagram Story di Fabrizio Corona

La lite furibonda tra Ilary e Corona al “GF Vip”

Quattro anni fa, durante una puntata del “Grande Fratello Vip”, tra i due scoppiò un acceso diverbio durante il quale la presentatrice fece chiudere l’audio all’ex fotografo dei vip dopo avergli dato del “caciottaro”. Tutto ciò dopo aver deciso di togliersi un ‘macigno’ dallo stomaco a distanza di 13 anni dallo “scoop” sulla presunta notte di passione tra Francesco Totti e Flavia Vento a pochi giorni dalle sue nozze con l’allora capitano giallorosso. All’epoca, la Blasi era in attesa del suo primogenito.

La Instagram Story di Fabrizio Corona

“Chiede di non speculare quando lei lo ha fatto per 20 anni”

“Le dichiarazioni di Ilary Blasi come al solito sono fuori luogo anche in momenti personali dolorosi. Egoriferite e accusatrici – sentenzia Fabrizio Corona tra le Instagram Stories – Dopo essersi sposata in diretta tv e aver vissuto di copertine, interviste, servizi posati, scoop finti e veri, tradimenti, ritorni amorosi, foto con figli e ogni volta esclusive strapagate, dopo essere diventata qualcuno grazie al gossip e solo perché è stata la compagna di Totti, chiede di non speculare a giornali, tv e fotografi. Quando lei lo ha fatto per 20 anni”.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Fabrizio Corona e Ilary Blasi (Foto da video)

“Spiace per i figli ma sono stati loro a decidere di esporli”

“Forza ora fate il vostro lavoro, io ho smesso – aggiunge – Foto di lui con Noemi, di lei col giovane, di loro con i figli etc. Non speculate, guadagnate facendo il vostro lavoro, alimentando la macchina come da prassi. Chi decide di fare parte di questo mondo e godere dei vantaggi deve assolutamente accettare anche e soprattutto il rovescio della medaglia. Spiace veramente per i figli che non c’entrano niente ma la decisione di esporli sempre è stata loro. Ps. Almeno in un momento di crisi hanno riaperto un mercato portando soldi (loro ne hanno già presi abbastanza) e lavoro per fotografi e carta stampata, mondo in piena crisi”.

Francesco Totti e Ilary Blasi (Foto Instagram)

Selvaggia Lucarelli: “Chi dice che i giornali dovrebbero farsi i fatti loro?”

Nelle scorse ore, alcuni giornalisti hanno puntato il dito contro Francesco Totti e Ilary Blasi per aver bollato come “fake news” e “calunnie”, cinque mesi fa, le indiscrezioni su una loro imminente separazione. “Ricordo Ilary Blasi furiosa a Verissimo per le ‘false’ notizie sul suo matrimonio in crisi mentre faceva nomi di giornali e ‘hanno fatto una figura di me*da’. O si è trattata di una profezia auto-avverante o i giornali erano ben informati, a quanto pare”, sottolinea Selvaggia Lucarelli tra le Instagram Stories.

“Insultare i giornali, se dicono una verità sgradita, non è un buon modo per difendersi – aggiunge su Facebook – È un modo molto sgradevole di buttarla in caciara. Esiste, volendo, la smentita anche bugiarda che non offende il lavoro altrui, quello per giunta che ti fa comodo quando devo promuovere un programma o una foto venuta bene. E chi dice che i giornali dovrebbero farsi i fatti loro, beh amici miei: se ti sposi in diretta su Sky, anche il tuo divorzio sarà in diretta su Sky. Dura lex, sed lex”.

Francesco Totti (Foto Instagram)

“Dagospia aveva fatto bene il suo lavoro, per fortuna capita spesso”

“Com’è che Ilary definiva la notizia della fine del matrimonio con Totti, lanciata mesi fa da Dagospia e ripresa a ruota da altre testate?! Ah, si, FIGURADIME*DA. Caciottara. #RispettoPerLaStampa”, le fa eco Davide Maggio. “Il 21 febbraio lo scoop di Dagospia. Pioggia di smentite, offese e lezioni di giornalismo. Dagospia aveva fatto bene il suo lavoro. Fortunatamente capita spesso. Questo però dice molto sulla logica di certe smentite”, rileva Giuseppe Candela, penna di “Dagospia” e del “Fatto Quotidiano”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 12/07/2022 17:06
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965