Chiara Ferragni fuori dal cda di Tod's: "Ha perso i requisiti"

Chiara Ferragni fuori dal cda di Tod’s: “Ha perso i requisiti”

Daniela Vitello

Chiara Ferragni fuori dal cda di Tod’s: “Ha perso i requisiti”

| 08/09/2022
Chiara Ferragni fuori dal cda di Tod’s: “Ha perso i requisiti”

2' DI LETTURA

Chiara Ferragni esce dal cda di Tod’s come membro indipendente. A comunicarlo con una nota è la stessa azienda marchigiana specializzata nella pelletteria, da anni simbolo del Made in Italy.

Chiara Ferragni e Fedez (Foto Instagram)

“Fa pubblicità per il gruppo”

Il cda di Tod’s, si legge nel comunicato diffuso dal gruppo guidato da Diego Della Valle, ha “preso atto della dichiarazione resa dal consigliere Chiara Ferragni in ordine al venire meno, in capo alla stessa, dei requisiti per poter essere qualificata indipendente ai sensi dell’art. 148 del Tuf e dell’art. 2, Raccomandazione 7 del Codice di Corporate Governance, in ragione di una prestazione occasionale di servizi pubblicitari a favore della Società – resa previo parere del Comitato Opc -, e non potendosi aprioristicamente escludere che, in futuro, si presentino altre opportunità di collaborazione”. Il cda, si legge ancora, “ha conseguentemente effettuato le verifiche di propria competenza, e appurato il venir meno del requisito di indipendenza in capo a Chiara Ferragni, la quale non è membro di alcun comitato endoconsiliare”.

Chiara Ferragni (Foto Instagram)

Era entrata nel cda nell’aprile del 2021

Chiara Ferragni era nel consiglio di amministrazione di Tod’s nell’aprile del 2021. “La conoscenza di Chiara del mondo dei giovani sarà sicuramente preziosa – aveva dichiarato all’epoca Diego Della Valle – Inoltre, insieme, cercheremo di costruire progetti solidali e di sostegno per chi ha più bisogno, sensibilizzando e coinvolgendo sempre di più le nuove generazioni in operazioni di questo tipo”.
CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Chiara Ferragni (Foto Instagram)

L'”effetto Ferragni” sulle azioni di Tod’s

L’ingresso dell’imprenditrice digitale in Tod’s aveva prodotto un rialzo delle azioni del gruppo per un valore quantificabile in quasi 100 milioni di euro. Tuttavia, dopo essere stata retribuita dalla società per prestazioni occasionali, l’imprenditrice digitale ha perso i requisiti di indipendenza e non può più essere giudicata super partes nel consiglio di amministrazione. 

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 08/09/2022 15:20
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965