"C'è posta per te", Can Yaman è il regalo per due donne di Belmonte Mezzagno

“C’è posta per te”, Can Yaman è il regalo per due donne di Belmonte Mezzagno

Daniela Vitello

“C’è posta per te”, Can Yaman è il regalo per due donne di Belmonte Mezzagno

| 16/01/2022
“C’è posta per te”, Can Yaman è il regalo per due donne di Belmonte Mezzagno

3' DI LETTURA

Il divo turco è ormai un habitué del people show di Canale 5

  • “E’ sempre una grande emozione essere qui”
  • Nonna Rosaria lo vede e rischia l’infarto
  • L’attore commosso parla delle sue due nonne

“Questa è la storia di un regalo”, ha preannunciato Maria De Filippi prima di accogliere in studio Can Yaman, l’ospite più atteso della seconda puntata di “C’è posta per te”. “E’ sempre una grande emozione essere qui. Ormai è diventato un rito, un’abitudine”, ha esordito il divo turco che ormai è un habitué del people show di Canale 5. La star di “Daydreamer – Le ali del sogno” ha preso posto accanto ad Emanuele, un ragazzo siciliano che ha contattato la redazione del programma per ringraziare la mamma e la nonna che lo hanno cresciuto da sole facendo grandi sacrifici.

Emanuele: “Papà non mi è mai mancato”

“Voglio dire a mia mamma che tanto si dispiace perché non è riuscita a darmi quello che lei ritiene una famiglia normale che io mi sento fortunato ad avere lei e mia nonna – ha spiegato Emanuele – Papà non mi è mai mancato, mamma mi ha fatto da madre e da padre e nonna mi ha curato come un figlio. Voglio dire a mia madre che è giovane e che forse è arrivato il momento di non pensare a me che ho 21 anni e di pensare un po’ a se stessa e di rifarsi una vita”.

“La morte di mio nonno è stata una grave perdita”

“Mia mamma aveva 25 anni quando mi partorisce – ha raccontato – Io non sentivo la mancanza di mio padre, non sapevo neanche cosa fosse un padre. Avevo l’amore di mio nonno. Quando sto per fare la comunione, capisco che mi manca un padre perché tutti i bambini ne avevano uno in chiesa. Lì mi raccontano la storia: mia madre era rimasta incinta ma mio padre non voleva avere figli. Mia madre aveva continuato la gravidanza e io porto il cognome di mia madre. Quando mio nonno è morto è stata una grande perdita. Mia madre si mette a lavorare in una fabbrica e nonna si occupa di me. So che mia mamma frequenta un signore e mi fa un po’ effetto l’idea, però so che è giusto”.

Nonna Rosaria vede Can Yaman e rischia l’infarto

“Can, tu piaci sia alla mamma che alla nonna”, ha fatto sapere Maria De Filippi. Il postino Marcello Mordino ha bussato alla porta di nonna Rosaria e mamma Rosaria, a Belmonte Mezzagno, in provincia di Palermo. Can Yaman è apparso sinceramente commosso. L’attore turco ha poi spiegato di riconoscersi molto nella storia di Emanuele. Nonna Rosaria ha rischiato l’infarto quando l’attore si è materializzato in cima alla scalinata. L’anziana, in preda all’emozione, ha fatto un sospiro enorme e si è portata la mano sul cuore.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

La commozione del divo turco: “Piangere fa bene”

“Sono venuto a portare un po’ di felicità – ha detto Can Yaman – Sembra una storia triste ma voi siete riuscite a trasformarla. Sto vedendo un ragazzo forte. Poi è scoppiato subito a piangere, è molto sensibile. Anch’io sono così. Piangere fa sempre bene”. “E’ un bel ragazzo e mi piace come lavora”, ha detto Rosaria a proposito del divo turco.

“Anch’io sono cresciuto con due donne forti: le mie nonne”

“Detto dalla nonna, vale ancora di più – ha sottolineato Yaman – Trovo molte somiglianze tra la vostra storia e quella della mia infanzia dove ci sono due figure femminili molto forti, due nonne. Nei primi tre anni della mia vita, la mia nonna materna si è presa cura di me. A partire dal quarto anno, invece, la mia nonna paterna. I primi dieci anni ho avuto queste donne fortissime e le ringrazio tantissimo. Quando hai delle donne forti al tuo fianco, sei invincibile, indistruttibile”.

GUARDA IL VIDEO INTEGRALE

I doni di Can Yaman

Can Yaman ha ballato sia con Rosaria che con Rita sulle note di “Perfect” di Ed Sheeran. Poi ha donato loro la sua autobiografia con tanto si dedica e una scatolina il cui contenuto non è stato svelato.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 16/01/2022 11:41
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965