"C'è posta per te" a Palermo, Carmelo vuole riappacificarsi col figlio che gli ha sputato in faccia

“C’è posta per te” a Palermo, Carmelo vuole riappacificarsi col figlio che gli ha sputato in faccia

Daniela Vitello

“C’è posta per te” a Palermo, Carmelo vuole riappacificarsi col figlio che gli ha sputato in faccia

| 13/03/2022
“C’è posta per te” a Palermo, Carmelo vuole riappacificarsi col figlio che gli ha sputato in faccia

6' DI LETTURA

L’ultima puntata di “C’è posta per te”, andata in onda ieri sera in prime time su Canale 5, ha tenuto incollati davanti al video 4.802.000 spettatori pari al 27.8% di share. Tra le storie senza lieto fine, quella di Carmelo, un padre palermitano che non vede e non sente Nicholas e Daniel, i due figli nati dal primo matrimonio, da sei anni. I ragazzi lo hanno allontanato da quando nella vita di Carmelo è entrata Angela, la sua attuale compagna.

Angela e Carmelo

“Angela è entrata nella mia vita dopo la mia separazione”

“Voglio dire davanti a tutti che Angela entra nella mia vita dopo che io lascio con la madre dei miei figli – precisa Carmelo per bocca di Maria De Filippi – Quando mi lascio con lei, mio figlio maggiore ha 14 anni. Me ne vado dalla casa dove vivevo con loro perché non mi sento più amato dalla mia ex moglie. Vado a vivere dai miei genitori e con Nicholas c’era un rapporto quasi simbiotico. Lui viene spesso a dormire da mia madre pur di starmi vicino”.

Gianfranco Apicerni (Foto da video)

I primi screzi tra padre e figli

Dopo sette mesi, Carmelo si lega ad Angela e parla con Nicholas della sua esistenza. I suoi figli la vedono almeno due volte. Sembrava che Nicholas non l’avesse presa male. Una sera, Carmelo va al cinema da solo con i figli. Alla fine del primo tempo, va a comprare le caramelle. Durante l’intervallo chiama Angela, Nicholas se ne accorge e lo guarda male. Arriva il compleanno di Nicholas, Carmelo organizza una piccola festa e chiama i suoi figli.

Nicolas

“Nicholas mi ha sputato in faccia”

“La prima cosa che mi dice Nicholas è: ‘Io ci sono se quella non c’è’. Io rispondo: ‘Va bene, però venite tutti e due’ – ricorda – Non viene nessuno dei due. Poi parto per lavoro per il Piemonte e da quel momento Nicholas non mi risponde più al telefono e mi cancella da tutti i social. Torno in Sicilia per Natale e tramite alcuni parenti riesco ad avere un appuntamento con lui. Lo vedo, gli vado incontro per abbracciarlo e lui mi allontana, inizia ad insultarmi, mi dice che non so un padre e che devo tornarmene da ‘quella’. Fa un gesto molto forte: invece che darmi un bacio, mi sputa in faccia. Io mi mortifico e me ne vado”.

Carmelo

Carmelo smette di dare gli alimenti ai figli

Passano tre anni in cui Carmelo non sa più nulla dei suoi figli. A un certo punto, per caso, riesce a rincontrare Nicholas. E’ con un collega, va verso di lui e gli viene spontaneo dire ‘sangue mio’. La reazione di Nicholas è talmente negativa che Carmelo si vergogna di dire al suo collega che quel ragazzo è suo figlio. Nicholas compie 18 anni, gli manda dei palloncini e spera in un “grazie” che non arriva. Nel 2019 Carmelo ha un anno di difficoltà sul lavoro e inizia a non dare più gli alimenti ai figli. Superate queste difficoltà, dice all’ex moglie che non darà più un euro fino a quando non vedrà i suoi figli. L’ex moglie lo denuncia. “Sono pronto a ridarli a condizione di avere un rapporto con loro”, dice Carmelo.

Maria De Filippi con Nicolas – C’è posta per te

Carmelo: “Dammi un’altra possibilità”

Il postino Gianfranco Apicerni consegna la posta a Nicholas a Palermo. Il 20enne accetta l’invito e si presenta in studio. Carmelo prende la parola: “Ciao Nico, sono passati sei anni. Tu sei mio figlio. Non c’entri nulla con la separazione tra me e la mamma. Mi manchi tantissimo. Oltre a essere padre e figlio, noi due eravamo veri amici. E’ un peccato, ti stai facendo del male e mi sto facendo del male anch’io. Adesso sono costretto ad andare nello stato del profilo Whatsapp di mamma per guardare qualche foto tua. Non penso di essere stato un cattivo padre. Penso di essere stato un padre attento, affettuoso, premuroso. La mia colpa è che negli ultimi anni non vi ho passato più gli alimenti ma io sono disposto a pagarli e dare più del dovuto. Però ti voglio vivere. Dammi di nuovo la possibilità di essere padre e figlio. Ti voglio bene, vita mia”.

LEGGI ANCHE: A “C’è posta per te” la storia di un giovane palermitano rimasto vedovo a 30 anni

Gianfranco Apicerni (Foto da video)

Nicholas: “Non ti sei presentato alla comunione di Daniel”

“Cosa c’entrano gli alimenti? – sbotta Nicholas -Non ti sei presentato neanche alla comunione di Daniel”. “Tua madre mi ha detto che avrei dovuto sedermi agli ultimi banchi, ma io sono il padre – replica Carmelo – Volevo sedermi affianco a tua madre, non c’era nulla di male perché siamo sempre genitori”. “Quando è arrivata Angela, lui ci ha messi da parte”, sentenzia il giovane.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Carmelo

Maria De Filippi: “Dietro la tua rabbia c’è sofferenza”

“Papà mi ha raccontato con le lacrime che gli hai sputato in faccia – interviene Maria De Filippi – Per lui è stata una cosa tanto forte. Da estranea, mi viene più facile pensare che se uno arriva a fare una cosa del genere è perché sta soffrendo. A volte dietro la rabbia c’è sofferenza. Quando non sai più come spiegare a una persona che stai male, diventi rabbioso. Tuo padre è un uomo molto orgoglioso. Ci ha messo un po’ a dirmelo perchè si vergognava per se stesso e per te. È un gesto brutto da fare a un padre”.

LEGGI ANCHE: Padre e figlio palermitani si riappacificano grazie a “C’è posta per te”: cosa è successo dopo

Maria De Filippi (Foto da video)

Carmelo: “Sono qui per ricominciare, voglio recuperare”

“Se con mio fratello parliamo di nostro padre? Negli ultimi anni non più di tanto – svela Nicholas – Anche Daniel prova rabbia. E’ facile venire dopo sei anni. Non c’è stata una telefonata. Non hai capito quello che abbiamo passato. Hai aspettato sei anni sapendo dove sto e dove lavoro. Fino a 17 anni ero arrabbiato, poi ti ho messo da parte per non soffrire”. “Non sono mai andato a cercarlo dove lavora per paura delle sue reazioni. Sono qui per ricominciare, voglio recuperare. Il tempo perso non ce lo darà più nessuno”, insiste Carmelo.

GUARDA IL VIDEO

Nicolas

Maria De Filippi: “L’unico modo che hai per capirlo è vederlo”

Maria le prova tutte per far ragionare Nicholas: “La tua rabbia nasce dalla sensazione di mancato amore di papà. Penso che papà non si sia reso conto di ferirvi. In questi sei anni non ha fatto altro che sperare in un segno da parte tua. Lui non sarebbe qua se Angela fosse sufficiente nella sua vita, lei non ha mai preso il posto tuo e di tuo fratello. Vuoi provare a ricominciare con la consapevolezza di essere tu diverso e lui anche? Forse stasera siete riusciti a capire che c’era tanto bene buttato via. L’unico modo che hai per capirlo è vederlo. Proviamo? Se apri la busta, puoi sputargli in faccia”.

Nicholas chiude la busta: “Per ora non me la sento”

Nicholas decide di chiudere la busta. “Momentaneamente non me la sento, è difficile dimenticare – spiega – Se vuole sa dove lavoro, sa tutto. Se vedo da parte sua quel cambiamento che è stato promesso per sei anni, qualcosa può cambiare. A fatti, non a parole. E’ ancora troppo presto, non ce la faccio”.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Pubblicato il 13/03/2022 10:26
Copyright © 2022

Editore: Livesicilia.it Srl - Via della Libertà, 56 – 90143 Palermo Tel: 0916119635 P.IVA: 05808650823
Livesicilia.it Srl è iscritta al Registro degli Operatori di Comunicazione (ROC) con il numero 19965