Morto Guido Lembo, il re delle notti capresi fondatore dell'Anema e Core: il cordoglio dei vip

Morto Guido Lembo, il re delle notti capresi fondatore dell’Anema e Core: il cordoglio dei vip

Daniela Vitello

Morto Guido Lembo, il re delle notti capresi fondatore dell’Anema e Core: il cordoglio dei vip

| 20/05/2022
Morto Guido Lembo, il re delle notti capresi fondatore dell’Anema e Core: il cordoglio dei vip

3' DI LETTURA

Se ne è andato a 74 anni Guido Lembo, leggendario patron e chansonnier della taverna vip “Anema e Core”. Il re delle notti capresi, amico di imprenditori, calciatori, politici, cantanti e attori, si è spento in una clinica di Castellammare di Stabia dopo aver lottato a lungo contro una grave malattia che lo ha tenuto lontano dal suo “gioiello” a ridosso della celebre piazzetta. A raccogliere la sua eredità è il figlio Gianluigi che già da tempo anima la Capri by night.

Gianluigi Lembo e Jennifer Lopez (Foto Instagram)

Tutti pazzi per l’“Anema e Core”

Dall’”Anema e Core” sono passati praticamente tutti: Lucio Dalla, Jennifer Lopez, Luca Cordero di Montezemolo, Diego Della Valle, Laura Pausini, Flavio Briatore, Fiona Swarovski, Alessandro Preziosi, Lenny Kravitz, Katy Perry, Orlando Bloom, Domenico Dolce e Stefano Gabbana, Leonardo DiCaprio, Francesco Totti e Ilary Blasi, Valeria Marini, Belen Rodriguez, Caterina Balivo, Mariah Carey, Renzo Arbore, Giorgio Armani, Nina Moric, Fedez e Chiara Ferragni.

Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Guido Lembo (Foto Instagram)

Il cordoglio social

Sono in tanti in queste ore a ricordare l’Imperatore di Capri. “Ciao Guido, grande uomo e grande artista, fai cantare tutti anche lassù. Sempre nel mio cuore. Un abbraccio a Gianluigi Lembo e tutta la famiglia”, scrive Jerry Calà. “Ciao Guido, te ne sei andato, ma voglio comunque ringraziarti per il bene che mi hai voluto – gli fa eco il direttore di “Novella 2000” Roberto Alessi – sappi che il bene che ti voglio te lo sei tutto meritato. E Grazie per la gioia di vivere che ci hai sempre trasmesso e per la dignità che hai sempre avuto anche miei momenti più duri”. “No, amico mio che brutta notizia – commenta Ciro Ferrara – Mancherai a tutti”. “Ciao Guido. Ti porterò sempre nel cuore”, scrive Giulio Golia.

CLICCA E SEGUICI SU FACEBOOK

Guido Lembo e Belen Rodriguez (Foto Instagram)

Il ricordo di Luca Cordero di Montezemolo

Luca Cordero di Montezemolo ricorda lo chansonnier di Capri dalle pagine del “Corriere della Sera”. “Sapevo che purtroppo stava male, ma non per questo si è mai preparati – spiega – Sono sinceramente dispiaciuto. Guido è stato una bellissima persona. La nostra conoscenza risale agli anni Settanta. Ripeto: sono molto addolorato”.

Gianluigi Lembo con Stefano De Martino, Biagio Izzo e Francesco Paolantoni (Foto Instagram)

“E’ riuscito a portare il mondo nel suo locale”

“Guido è stata una persona che sprizzava gioia di vivere da tutti i pori – aggiunge – Riusciva a comunicarla. Ed era sempre disponibile con tutti. Ricordo che è stato, insieme con Edoardo Bennato e Gino Paoli, alla festa dei miei sessant’anni. Una persona di grandissima disponibilità. Lo conoscevo dall’inizio del suo percorso. In questo momento il mio pensiero va anche alla sua famiglia, alla moglie, persona straordinaria, così come il figlio. Con la scomparsa di Guido, Capri perde molto. Ha sempre amato incondizionatamente la sua isola. E, partendo da zero, è riuscito a portare il mondo nel suo locale. Una parabola certamente non scontata”.

Gianluigi e Guido Lembo (Foto Instagram)

“La sera che mi aiutò con Edwige Fenech”

L’ex presidente della Ferrari racconta un aneddoto: “Come sa, ho avuto un lungo rapporto con Edwige Fenech. Una sera eravamo all’Anema e core e Guido incitò i presenti a dedicarle un applauso. Edwige, molto timida, scappò fuori e io dovetti correre a ‘recuperarla’”. E poi ancora “indimenticabile la sera della vittoria del mondiale di Formula 1 del 2001 con la Ferrari”. “Eravamo tutti all’Anema e core: Michael Schumacher, Jean Todt – ricorda – Fu una serata meravigliosa, fantastica. C’era anche Diego Della Valle, un altro grande e sincero amico di Guido. Certo, ne è passato di tempo. Ma le immagini di quei momenti non saranno mai cancellate dalla memoria. E tutto questo soprattutto grazie alla sua grandissima umanità”.

Copyright © 2022

livesicilia.it

P.I. 05808650823